Passa ai contenuti principali

I LAVORI DEL CONSIGLIO PROVINCIALE

Il Consiglio Provinciale, a conclusione del lungo percorso avviato già in sede di programmazione del fabbisogno del personale, ha avviato le procedure di stabilizzazione, previste dal Decreto Madia
n. 75 del 2017, per il personale che aveva già prestato servizio presso la Provincia di Lecce, in virtù dei contratti di lavoro a tempo indeterminato, risolti nel marzo 2018.

Gia precedentemente, con deliberazione n. 99 del 2018, il Consiglio aveva espresso la ferma volontà di recuperare, attraverso le procedure di stabilizzazione, i rapporti lavorativi interrotti, e che hanno riguardato attività di servizi ritenuti indispensabili per la Provincia, anche a seguito della riforma operata dalla legge Delrio, e sempre il Consiglio aveva impegnato il Presidente a dare impulso agli uffici per elaborare ogni atto che consentisse il raggiungimento del risultato.

In data odierna il Consiglio Provinciale, con una votazione unanime, ha approvato i criteri per l’espletamento del concorso riservato ai soggetti in possesso dei requisiti previsto dall’art 20 del decreto Madia, al fine di valorizzare le esperienze da tempo maturate da chi aveva prestato servizio presso l’Ente da oltre dieci anni.

“Non posso che esprimere la soddisfazione mia personale e dell’intero Consiglio per il raggiungimento di questo risultato”, ha dichiaro nel suo intervento, a conclusione del dibattito, il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva.

“E’ stato sottolineato da tutti negli interventi precedenti: la dignità del lavoro è quella che permette l’esistenza stessa di una persona. Purtroppo la riforma Delrio ha inciso fortemente sulle funzioni e sulle risorse dell’Ente, ma noi, caparbiamente abbiamo deciso di ‘ricostruirle’, attraverso scelte politiche necessarie e fondamentali. Tutti insieme abbiamo studiato e trovato la strada giusta da perseguire, e per questo intendo ringraziare l’opera meritoria profusa da ogni singolo consigliere provinciale, di quelli attuali a quelli che ci hanno preceduto. Con caparbietà abbiamo ricercato una soluzione assieme agli uffici del personale e servizi finanziari, a quello dell’avvocatura e all’ufficio di presidenza, oltre che all’assise provinciale, facendo decine e decine di riunioni”, prosegue Minerva.

“E’ come vedere la punta di un iceberg, che è solo la punta, la minima parte di un accumulo di ghiaccio che invece è nascosto, giacente, sotto il livello dell’acqua. Proprio per meglio specificare il lavoro immane  che è stato fatto, e che forse nessuno ha percepito. Grazie a tutti per quanto fatto, raggiungendo questo risultato gratificante per chi amministra e per chi tra poco tornerà a servire, con grande professionalità, l’Ente che mi onoro di guidare”, conclude il Presidente.

Anche il consigliere Daniele Piccione, delegato al Personale, è intervenuto nel dibattito: “Finalmente si porta a compimento con l'approvazione della delibera di consiglio, il lungo iter di individuazione dei criteri per la stabilizzazione ex art. 20 Decreto Madia n. 75 del 2017, del personale precario della Provincia di Lecce. Lavoro e dignità sono e saranno capisaldi delle linee programmatiche di governo del presidente Stefano Minerva, Sta a noi attuarle, facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità”.

Il Consiglio, sempre all’unanimità dei presenti, ha discusso ed approvato “Verità e giustizia per Giulio Regeni”, l’ordine del giorno presentato dal consigliere provinciale Nunzio Dell’Abate.

Nell’esporre l’ordine del giorno il consigliere provinciale ha dichiarato: “Una mobilitazione democratica vuol partire dal profondo sud, dalla Provincia di Lecce, con una doppia finalità; quella di ottenere verità e giustizia sulla morte del giovane ricercatore italiano e quella di rappresentare con forza tutta la nostra riluttanza contro la violazione dei diritti umani ed ogni forma di tortura. E lo facciamo nell’ambito dell’autonomia riconosciuta dalla Costituzione”.
Lecce, 1 ottobre 2019

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 05 Dicembre 2019

Galatina,prove tecniche per Galatina in fiore 2019

Ebbene si Galatina si prepara alla manifestazione tanto attesa dai cittadini, chiamata Galatina in fiore 2019,le prove tecniche si vedono in citta'.