Passa ai contenuti principali

LA BIBLIOTECA DI COMUNITA' APPRODA A CASTROMEDIANO

LA BIBLIOTECA DI COMUNITA' APPRODA A CASTROMEDIANO. INAUGURATO  LO  STORYBOOK UNA LIBRERIA A DISPOSIZIONE DEI FREQUENTATORI DEL PARCO "ADELE
SAVIO"
A Castromediano la Cultura fa un grande passo avanti. E' stato inaugurato ieri lo StoryBook, un avamposto della biblioteca comunale "Gino Rizzo" di Cavallino realizzato nel Parco "Adele Savio" per promuovere la lettura e quindi la cultura dei residenti.
Il progetto, finanziato con fondi europei, è finalizzato all’allestimento di spazi idonei  per innovare ed incrementare  l’offerta di nuovi prodotti e servizi di fruizione culturale pubblica.
All'inaugurazione è intervenuto il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano e l'assessore  regionale alla Cultura Loredana Capone.  A fare gli onori di casa il sindaco di Cavallino Bruno Ciccarese Gorgoni.   Presenti  anche l'assessore comunale alla Cultura, onorevole Gaetano Gorgoni e il neo nominato Direttore Generale della Asl di Lecce Rodolfo Rollo, anch'egli cittadino di Cavallino.
«Per sistemare la «casetta» della lettura a Castromediano - ha spiegato il primo cittadino di Cavallino - abbiamo scelto il Parco Adele Savio  perchè è un luogo molto frequentato. Così come abbiamo fatto a Cavallino dove abbiamo scelto la Casina Vernazza e la Villa comunale. La biblioteca diffusa è una continuazione del Museo diffuso. La struttura è videosorvegliata , ma contiamo anche sul buon senso della gente. Del resto - ha concluso - la cultura serve a far crescere».
L'assessora salentina Loredana Capone ha parlato di cultura come motore di sviluppo e ha riservato parole di stima per l'onorevole Gorgoni  il quale - ha detto -   «è un protagonista dei cambiamenti realizzati a Cavallino perchè ha valorizzato i Beni Culturali  e l'Eco-Museo, il primo in Puglia, chiamando il progettista l'arch. Francesco Baratti».
La Capone ha colto l'occasione della presenza del direttore generale della Asl, Rodolfo Rollo, per marcare l'importanza di lavorare in squadra, portando i libri e la cultura anche nelle sale di lettura del nuovo Dea, l'ospedale che attende solo di essere inaugurato.
«I libri - ha detto - devono stare dove c'è gente, come negli aeroporti e nei musei o qui nel parco  dove ci sono i bambini che sono curiosi e che  si possono innamorare della lettura . La cultura aiuta a dare risposte ai bisogni dei cittadini».
E' stata poi la volta del governatore Emiliano.
«Di fronte a queste inaugurazioni - ha detto Emiliano - sono fiero di essere il vostro presidente. E' importante la continuità amministrativa e in questo caso ha prevalso la virtù civica. Un progetto positivo meraviglioso ». E a proposito di realizzazioni per la collettività il  presidente ha parlato poi del nuovo collegamento fra l'aeroporto di Brindisi  e la stazione ferroviaria  di Lecce. Si arriverà - ha spiegato - direttamente in treno dall'aeroporto alla stazione di Lecce. Infine, rivolgendosi al direttore Asl Rollo,  ha parlato del nuovo ospedale nel Vito Fazzi e del trasloco in via di attuazione.
«Io e il dr. Rollo stiamo soffrendo al solo pensiero del disagio che comporta il trasloco - ha spiegato - ma Rodolfo, che è di Cavallino, sarà così bravo da completare il trasloco in una sede che è unica in Italia . E certamente l'ospedale più moderno e più attrezzato della Puglia.
 In concreto  come funzionerà e che cosa è questa «casetta» posta nel cuore del Parco di Castromediano?
La struttura è stata progettata dall'architetto Francesco Baratti al quale Castromediano news ha chiesto di spiegare gli spetti tecnici.
« Il rivestimento è in legno ma la struttura portante è in acciaio con pilastri e pannelli. Struttura - ha precisato - costruita per durare nel tempo, grazie alla manutenzione. L'abbiamo dotata di   pannelli fotovoltaici per essere autonoma, per alimentare l'illuminazione a led, l'impianto di videosorveglianza e il table. Dotata di 4 telecamere contro il vandalismo, ma crediamo nella cura e nel rispetto delle cose pubbliche. Anche questo fa crescere i cittadini avendo rispetto dei luoghi e delle strutture pubbliche. Gli StoryBook consentono nei parchi di potersi sedere nonno e bambino, prendere libri per l'educazione alla lettura. Lo slogan è: più libri e meno slot machine».
In merito alle istruzioni per la fruizione abbiamo sentito la responsabile della biblioteca "Gino Rizzo" di Cavallino, Giovanna Rosato.
«In biblioteca - spiega la dirigente - ci sono i vincoli della restituzione e del prestito. Invece lo  StoryBook funziona in una maniera molto più agile. Prendo un libro lo leggo nel parco, mi piace e lo porto a casa. Poi, se ho voglia lo restituisco oppure ne restituisco uno diverso, facendo una sorta di scambio. Questa è una fase sperimentale. Farò affiggere delle locandine all'interno dello StoryBook  con un calendario degli appuntamenti, per cui sarà possibile ascoltare letture ad alta voce oppure prendere il libro e leggerlo autonomamente.  Ancora non abbiamo stabilito un orario fisso. Per il momento ci atterremo a questo calendario. In seguito  lo terremo sempre più aperto».


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Settembre 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina,prove tecniche per Galatina in fiore 2019

Ebbene si Galatina si prepara alla manifestazione tanto attesa dai cittadini, chiamata Galatina in fiore 2019,le prove tecniche si vedono in citta'.