Passa ai contenuti principali

È una guerra continua quella contro i lavoratori

È una guerra continua quella contro i lavoratori. Si muore sul lavoro, per malattie causate dal lavoro, a volte si muore di suicidio quando si resta senza occupazione. In perfetta continuità con i suoi predecessori, il governo
Giallo-Verde difende gli interessi dei padroni e non quelli della maggioranza della popolazione, in altre parole i lavoratori e le loro famiglie. Dalle privatizzazioni ai tempi di Amato, Prodi e Berlusconi fino alla più recente guerra ai diritti dei lavoratori targata PD, la classe lavoratrice non ha mai smesso di soffrire e sacrificarsi. Non ci stupisce per niente, quindi, che questo governo alimenti la guerra fra poveri, che continui a dividere i lavoratori di diversa etnia. La sottomissione alle multinazionali straniere è invece totale, Arcelor-Mittal e Lactalis sono degli esempi che lo provano. Altrettanto totale è la sottomissione alla NATO, organo militare che assicura il dominio delle multinazionali nei paesi da cui scappano gli immigrati. Intanto i capi del governo parlano sfacciatamente di aiutare gli imprenditori (non i lavoratori)…eppure i padroni senza i lavoratori non possono fare niente, mentre i lavoratori senza i padroni possono costruire il futuro. Il Partito Comunista decide quindi di restare accanto alla famiglia del lavoratore di origini Marocchine morto suicida a S. Maria di Leuca, come l’ha fatto e lo farà per tutti i lavoratori. Il nemico si chiama Capitalismo: non ha bandiera, non ha colore, è semplicemente il dominio della classe padronale su quella lavoratrice. Lui continuerà a delocalizzare, licenziare, sfruttare, uccidere, finché non sarà messa in atto l’unica soluzione: la presa del potere da parte dei lavoratori che si saranno uniti contro questo sistema. Organizzare tutto ciò è la nostra ragion d’essere.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Giugno 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina un cittadino si domanda le centraline per il controllo dell'aria che fine hanno fatto?

Salve, sono un semplice cittadino di Galatina Lecce. Prima dell'insediamento dell'Amministrazione Amante,si parla in campagna elettoriale di dislocare centraline dell'aria. Dove stanno? Scusate io,non le vedo.