Passa ai contenuti principali

Università del Salento la Maschera

Identità memoria oblio. La maschera” è il tema del progetto ideato dal corso di laurea in Filosofia dell’Università del Salento che ha coinvolto gli studenti del Liceo scientifico “De Giorgi” di Lecce in un percorso formativo tra
filosofia e teatro. Giovedì 11 aprile 2019 l’appuntamento conclusivo del progetto, portato avanti in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Ateneo, il Piccolo Teatro L’incanto di Melendugno e lo stesso Liceo “De Giorgi” con il coordinamento delle docenti UniSalento Nadia Bray e Luana Rizzo: in programma in mattinata un convegno in Rettorato (piazza Tancredi 7, Lecce), mentre nel pomeriggio i lavori si sposteranno nel Convento degli Olivetani (viale San Nicola, Lecce).

«Si tratta di un percorso che vede la filosofia tessere legami tra diverse discipline per consegnare alla riflessione del pubblico parole, oggetti e scene che parlano di un rapporto costoso, soprattutto se inconsapevole, tra la memoria che abbiamo delle cose, di noi stessi, della nostra storia personale, della storia dei luoghi che abitiamo con la nostra identità, prima di tutto di persone, poi di cittadini», spiegano le curatrici, «Il tema della memoria assieme al suo contrario, quello dell’oblio, sono allora un’occasione per riflettere sulla nostra identità, sulle tante maschere che indossiamo, che ci nascondono e che ci svelano, e inevitabilmente ci condurrà a riflettere sulla conoscenza del passato, intesa come la condizione che sola rende possibile la libertà degli uomini, delle tradizioni, della cultura, dei popoli».

Su questi temi e intrecci si concentreranno i lavori delle due sessioni in programma l’11 aprile. In mattinata (dalle ore 9), un gruppo di docenti del corso di laurea in Filosofia terranno interventi di tipo storico, filosofico, psicologico e pedagogico, mentre nel pomeriggio alcuni studenti del Liceo “De Giorgi” saranno premiati per lavori di scrittura, artistici e digitali prodotti nel corso del percorso formativo attivato. Tale percorso ha visto lo svolgimento di quattro seminari di approfondimento a cura dei docenti UniSalento Antonio Godino, Maria Cristina Fornari, Fabio Ciracì e Antonio Quarta, che hanno approfondito il tema dell’identità a partire da considerazioni filosofiche, psicologiche e sociologiche fino ad arrivare alla definizione di identità europea. Nel pomeriggio dell’11 aprile, un gruppo di studenti del Liceo, con il coordinamento della professoressa Luciana Apollonio, laureata a UniSalento, proporranno proprio sul tema dell’identità europea una performance tra filosofia, danza e musica.

La conclusione dei lavori è affidata allo spettacolo teatrale “Fantasie di Arlecchino”, con gli allievi del Piccolo Teatro l’Incanto diretto da Marta Vedruccio, anch’ella laureata in Filosofia all’Università del Salento. I ragazzi indosseranno maschere originali realizzate per l’occasione e proporranno una riflessione proprio sulla maschera nella sua capacità d’essere pedagogicamente rilevante.

All’inizio delle due sessioni, previste introduzioni storiche sul Convento del Carmine, ora sede del Rettorato, e sul Monastero degli Olivetani, a cura della ricercatrice di Storia contemporanea Elisabetta Caroppo: poiché il tema dell’identità viene declinato anche in senso territoriale, le sedi dell’Università saranno oggetto di discussione, «raccontate, conosciute e rispettate», sottolineano le coordinatrici, «nella loro identità».

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 23 Aprile 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina un cittadino si domanda le centraline per il controllo dell'aria che fine hanno fatto?

Salve, sono un semplice cittadino di Galatina Lecce. Prima dell'insediamento dell'Amministrazione Amante,si parla in campagna elettoriale di dislocare centraline dell'aria. Dove stanno? Scusate io,non le vedo.