Passa ai contenuti principali

XYLELLA, PORCELLI CONTRO LA DIFFUSIONE DI DATI ORMAI SUPERATI E FUORVIANTI: “AGGIORNARE LE PUBBLICAZIONI DIVULGATIVE PER CONTRASTARE IL VETTORE”.

Aggiornare i dati sulla xylella ed evitare la diffusione di vecchie pubblicazioni. È quanto ha chiesto il professore Francesco Porcelli, associato di entomologia del DiSSPA Università di Bari nel corso della conferenza stampa promossa dal Comune di Acquaviva per contrastare il batterio killer degli ulivi.
Occorre informare i cittadini in maniera corretta sul vettore di Xylella e questo si può e si deve fare aggiornando e contestualizzando i dati. L’utilizzo di grafici e fotografie non può prescindere dalla consapevolezza che alcuni dati siano ormai superati e obsoleti”, ha spiegato Porcelli intervenendo
nell’incontro promosso dal Comune di Acquaviva al quale hanno partecipato i sindaci di Acquaviva Davide Carlucci, di Casamassima Francesco Nitti e di Bitonto Michele Abaticchio.

Nel corso della conferenza stampa, che si è tenuta nell’oleificio sociale di Acquaviva, sono state illustrate ai partecipanti le azioni da intraprendere per contrastare l’avanzata del batterio con dimostrazioni sul campo e per i quali il professore Porcelli attende i risultati.
Il suo intervento però è stato incentrato su alcune pubblicazioni che vengono distribuite agli operatori. “Noto con piacere che miei grafici e fotografie, schematizzazioni e testi vengono utilizzati da relatori di diverse competenze ed interessi in occasione di incontri pubblici dedicati alla vicenda Xylella in generale e in relazione al controllo dei suoi vettori in particolare. Al di là dell’innegabile considerazione dimostratami, e anzi proprio per questa considerazione, - afferma Porcelli- devo far notare che l’evoluzione delle strategie di controllo dei vettori ha ormai reso obsoleta quella mia iconografia e fuorvianti quei miei testi. Questo voglio condividere per evitare la diffusione di notizie e proposte poco aggiornate sul controllo dei vettori, l’unica azione utile a rallentare o fermare l’invasione del batterio Xylella fastidiosa.Tanto devo precisare per non essere manchevole verso il sociale che è il solo destinatario del nostro miglior intendere."

Il riferimento non è collegabile alla iniziativa intrapresa dal Comune di Acquaviva ma alla diffusione di materiali che pur essendo riferibili alla annualità 2018-2019 risultano essere non aggiornati alla continua evoluzione della batteriosi.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 26 Maggio 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina un cittadino si domanda le centraline per il controllo dell'aria che fine hanno fatto?

Salve, sono un semplice cittadino di Galatina Lecce. Prima dell'insediamento dell'Amministrazione Amante,si parla in campagna elettoriale di dislocare centraline dell'aria. Dove stanno? Scusate io,non le vedo.