Passa ai contenuti principali

LA BORSA DI STUDIO “DONATO MENICHELLA” DELLA BANCA D’ITALIA

È il secondo studente d’una università meridionale a vincerla in 15 anni, da quando è stata istituita: la borsa di studio “Donato Menichella” assegnata dalla Banca d’Italia per l’anno accademico 2019/2020 è andata a Michael Lecci, laureato con lode in Giurisprudenza all’Università del Salento con una tesi sull’intermediazione finanziaria sotto la guida dei professori Fernando Greco (relatore) e Marilena Gorgoni (correlatrice). La comunicazione nei giorni scorsi a firma del Governatore Ignazio Visco.


«Il più bel regalo di inizio anno che potessi immaginare», commenta il dottor Lecci, «Sono immensamente felice per aver raggiunto un arduo obiettivo che mi prefiggevo da tempo e che, con passione e dedizione, sono riuscito a ottenere. Un ringraziamento particolare è indirizzato a quella parte del corpo docenti dell’Università del Salento che non limita il corso di studi alla rigida dicotomia studente-professore ma che trasforma l’università in luogo dinamico, ricco di stimoli e di opportunità. In particolare, un ringraziamento è dedicato al mio relatore, il professor Fernando Greco che, tra l’altro, mi ha consentito di coltivare le mie idee permettendomi di trovare approdo nella comunità scientifica a seguito del lavoro svolto nella stesura della tesi di laurea. Voglio inoltre dedicare un’ultima considerazione al territorio: questo risultato è la dimostrazione che la cultura e la passione non conoscono limiti o confini territoriali».

La borsa di studio “Donato Menichella” viene assegnata annualmente dalla Banca d’Italia allo scopo di finanziare un percorso di alta formazione e specializzazione nel settore bancario. Il bando seleziona due tra i migliori studenti laureati da non più di due anni, attraverso una rigida selezione svolta da una Commissione nominata da Banca d’Italia e composta da sette membri scelti tra accademici dei Lincei e/o docenti universitari. I neo-laureati sono scelti sulla base di eccellenti capacità di ricerca, la conoscenza di una o più lingue e un voto di laurea non inferiore a 110/110; inoltre, si tiene in considerazione il merito della tesi di laurea e un qualificante percorso di studi.

Il dottor Michael Lecci, oltre alla laurea in Giurisprudenza e la padronanza di più lingue, ha conseguito il diploma universitario della Scuola Superiore ISUFI - UniSalento, vanta già diverse pubblicazioni in riviste scientifiche, ha svolto un periodo di formazione e ricerca presso il Centro di Ricerca di Diritto Bancario e Finanziario di Ginevra (CDBF) ed è co-direttore del portale Diritto del Risparmio che fornisce un servizio continuo per l’aggiornamento sulla giurisprudenza e sulla normativa bancario-finanziaria.

«Risultati che possono essere raggiunti quando, come docenti, siamo capaci di “accendere” le menti dei nostri studenti e guidarli nell’espressione delle loro capacità», dice il Rettore Vincenzo Zara, «Congratulazioni quindi ai colleghi e soprattutto al dottor Lecci, al quale auguriamo di poter con ulteriori soddisfazioni seguire i suoi interessi di studio e ricerca».

Lecce, 9 gennaio 2019

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Gennaio 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di