Passa ai contenuti principali

Gallipoli positivo l'incontro in Comune

E’ STATO ASSOLUTAMENTE POSITIVO IL BILANCIO DELL’INCONTRO AVVENUTO PRESSO LA SEDE DEL COMUNE DI GALLIPOLI GIOVEDÌ 6 DICEMBRE, TRA L’ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI E IMPRENDITORI, PRESIEDUTA DA MATTEO SPADA E L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI, DECORO URBANO E MARINE, BIAGIO PALUMBO, RIGUARDO LA PROPOSTA DI RINNOVAMENTO DELL’ARREDO URBANO CITTADINO, CONCERNENTE TRA L’ALTRO LA REALIZZAZIONE ED INSTALLAZIONE, DI PANCHINE NEL CENTRO DI GALLIPOLI.


La proposta era già stata lanciata a marzo del 2016 dalla stessa Associazione e consisteva nel rivalutare l’arredo urbano cittadino con l’“adozione” di panchine, fioriere e cestini ecologici da parte di commercianti e cittadini, a costo zero per il Comune. L’idea era stata ripresa pochi giorni fa dalla stessa Associazione e diffusa tramite giornali ed emittenti televisive; proprio tramite il tg di Telerama, l’assessore Biagio Palumbo, aveva appreso la notizia ed aveva inviato una comunicazione indirizzata al presidente dell’Associazione Commercianti e Imprenditori Spada, per discutere di persona della questione e per scambiarsi idee e proposte.

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE MATTEO SPADA
Abbiamo avuto la disponibilità dell’assessore per quanto riguarda il progetto degli arredi urbani e la riqualificazione e rigenerazione di quelli vecchi. Il progetto riguarderà in questa prima fase, quelli di Corso Roma, corso Capo di Leuca e centro storico. L’incontro si è svolto in un contesto dinamico, dove noi abbiamo illustrato all’assessore Palumbo la prima bozza del progetto che presentammo nel 2016 grazie alla collaborazione dello studio dell’Architetto Ferilli e dell’architetto Monaco di 3M Lab. Sulla scorta di quelle planimetrie in formato embrionale, l’idea è stata accolta e ci siamo dati un secondo appuntamento a gennaio, dopo queste feste natalizie, per definire in maniera più puntuale e per cercare di individuare, in questa prima fase, gli spazi più idonei per progettare l’installazione dei vari elementi. Dovremmo poi presentare un progetto al direttivo del Duc (Distretto urbano del commercio) e cercheremo di ampliare anche le possibilità per quanto riguarda i vari stili dei vari arredi, con un contest di idee in cui parteciperanno aziende, progettisti, architetti e studi creativi per avere più proposte da sottoporre infine, tramite facebook, alla scelta della cittadinanza. Inoltre, cercheremo di occuparci nello stesso tempo delle periferie, rigenerando gli arredi di corso Roma e reinstallandoli in quei punti di maggiore interesse e di maggiore aggregazione, passando poi successivamente ad occuparci del Lungomare. L’augurio è che già per la prossima stagione estiva ci sia un’idea ben chiara e delineata, per poter poi passare alla fase operativa vera e proprio. Tra l’altro, stiamo già ricevendo la disponibilità ad adottare gli arredi urbani anche da gallipolini che vivono fuori dall’Italia. Quest’incontro è stato un primo passo che speriamo apra una collaborazione con l’Amministrazione che sia il più possibile fruttuosa e duratura”.


La proposta in questione, denominata “Adotta una panchina” - come aveva già affermato il presidente dell’associazione Commercianti e imprenditori, Matteo Spada- gode ora, rispetto al primo lancio, avvenuto nel 2016, di nuovi impulsi, grazie alla nascita del Distretto Urbano del Commercio (DUC) che si propone, tra gli scopi associativi, anche quello di curare e trattare il tema degli arredi urbani. La proposta (con un vantaggio, tra l’altro, anche di carattere ecologico per la città), rimane quella di adottare un arredo urbano: una panchina, una fioriera o dei cestini, presenti nel progetto già presentato e definiti “isole ecologiche”, perché già predisposti per la differenziata, che recheranno poi una targhetta con l’indicazione di chi l’ha adottato. Per realizzare questo si potrà poi puntare poi su un contest di idee, dove ogni cittadino potrà dire la sua tramite social, dalla pagina facebook dell’Associazione, partecipando ad un contest di idee, per proporre e scegliere insieme i vari modelli di arredi urbani tra quelli proposti.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Marzo 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina un cittadino si domanda le centraline per il controllo dell'aria che fine hanno fatto?

Salve, sono un semplice cittadino di Galatina Lecce. Prima dell'insediamento dell'Amministrazione Amante,si parla in campagna elettoriale di dislocare centraline dell'aria. Dove stanno? Scusate io,non le vedo.