Passa ai contenuti principali

Da Milano a Nardò, Tesori d’Italia

Da Milano a Nardò, Tesori d’Italia ripercorre tutta la penisola per tornare in uno dei luoghi più intensi toccati dal tour 2018 e per presentarsi ufficialmente alle istituzioni e alle imprese del territorio salentino. Con la collaborazione del Comune di Nardò venerdì 26 ottobre Tesori d’Italia presenterà il piano Worldwide 2025 presso il Teatro Comunale, in un
momento di incontro e dibattito sia con gli esponenti delle filiere di eccellenza pugliesi che con i rappresentanti del mondo culturale e imprenditoriale regionale. A Nardò Tesori d’Italia presenterà in anteprima i contenuti del nuovo numero della versione cartacea del magazine e attiverà in anteprima la distribuzione delle T-Card. Per quattro giorni, inoltre, il team di Tesori d’Italia, a bordo del Laika Caravans Kreos3009S, attraverserà Nardò e il suo territorio per scoprire e raccontare gli innumerevoli tesori che custodisce, a cui Tesori d’Italia Magazine dedicherà ampio spazio per tutto il 2019.
Tesori d’Italia Magazine, che ha il supporto imprenditoriale di WJNetwork, è uno spazio multimediale attraverso cui promuovere in Italia e all’estero l’immenso patrimonio di risorse artistico-culturali del Paese. Non solo un magazine, ma un sistema per comunicare l’Italia e attrarre l’interesse delle grandi realtà nazionali e internazionali verso figure e iniziative eccellenti cui spesso non si dà voce e che rappresentano la linfa vitale del Bel Paese. Il network Tesori d’Italia si compone di un portale web (www.tesoriditaliamagazine.it), dell’omonima rivista trimestrale cartacea e del motore di ricerca cartografico www.italiamappe.it.
“Per noi è un’occasione - dice l’assessore al Turismo Giulia Puglia - e come tale vogliamo sfruttarla. Dopo il tour della scorsa estate, Tesori d’Italia ha voluto puntare sulla nostra città, che nei prossimi giorni e anche nei prossimi mesi diventa di fatto crocevia di una intensa attività di promozione, luogo di confronto tra istituzioni, imprese e altri soggetti, “vetrina” di tutta la Puglia. Il circuito di Tesori d’Italia è molto interessante e starci dentro non può che essere un vantaggio formidabile”.  
“Puntiamo a fare di Nardò una delle prime capitali eccellenti del piano di internazionalizzazione di Tesori d’Italia - fa sapere Riccardo D’Urso, General Manager & Ceo del WJNetwork - quale esempio italiano di grande sinergia territoriale e di innovazione culturale. Tra i nostri primi obiettivi quello di creare un ponte intersettoriale tra Nardò e il Giappone, attraverso il quale veicolare attività e programmi sia in entrata sia in uscita che potremo diffondere poi nel resto del mondo. Nardò c’è, è bellissima, è viva e vogliamo farlo sapere a tutti”.
A Nardò Tesori d’Italia ha già fatto “rete” (oltre che con il Comune) con associazioni (Associazione delle Dimore Storiche Neretine, Istituto di Cultura Salentina) e imprese (Dell’Angelo Custode, Masseria Brusca, Masseria la Cornula, Cantina Schola Sarmenti, La Fragna, Desideria). Il 26 ottobre, di fatto, nasce a Nardò il format di Tesori d’Italia per la promozione e la valorizzazione condivisa, consapevole, concreta dell’Italia nel mondo.
                                                                                             Ufficio stampa

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Novembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di