Passa ai contenuti principali

CRIMINALITÀ: COLDIRETTI FOGGIA, PENSARE A FAMIGLIE VITTIME; SOS SICUREZZA IN CAMPAGNA  

Due mesi fa a San Marco in Lamis abbiamo ricordato e commemorato i nostri due soci, i fratelli Luigi e Aurelio Luciani, la cui unica colpa fu di essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato. L’ironia della sorte è
che il posto era esattamente il luogo di lavoro, l’area rurale che curavano e manutenevano quotidianamente”, è il commento di Giuseppe De Filippo, Presidente di Coldiretti Foggia, alla notizia dell’arresto di uno dei presunti partecipanti alla strage di San Marco in Lamis.
“Il nostro pensiero e la nostra vicinanza continua ad andare alle famiglie dei due fratelli – continua De Filippo – alle mogli e ai figli che si sono visti strappare senza un perché i loro cari. Nel nostro piccolo, dinanzi ad una tragedia così grande, li abbiamo accompagnati, attraverso il nostro patronato EPACA che si è prodigato in modo oculato e certosino a predisporre e consegnare all’INAIL la documentazione utile al riconoscimento di una rendita per le vedove e per i figli, dimostrando che era occorso un infortunio sul lavoro”.
“Durante la cerimonia di commorazione organizzata ad agosto scorso per non dimenticare – conclude il Presidente De Filippo – abbiamo denunciato la grande esigenza di sicurezza che avvertiamo quotidianamente nelle campagne, divenute a vario titolo terra di nessuno, dove per i motivi più disparati i campi si trasformano in un far west e gli agricoltori sono vittime inermi e indifese”.


Bari, 17 ottobre 2018

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 26 Maggio 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina un cittadino si domanda le centraline per il controllo dell'aria che fine hanno fatto?

Salve, sono un semplice cittadino di Galatina Lecce. Prima dell'insediamento dell'Amministrazione Amante,si parla in campagna elettoriale di dislocare centraline dell'aria. Dove stanno? Scusate io,non le vedo.