Passa ai contenuti principali

UNO, NESSUNO E CENTOMILA

LILT Sezione Provinciale di Lecce presenta la terza edizione del laboratorio teatrale aperto alla partecipazione di tutti i cittadini maggiorenni.
Dopo due edizioni di laboratorio di teatro partecipato, incentrate sul tema ambiente e salute, quest'anno il progetto sarà orientato principalmente al benessere della persona e mirerà a  dare un valido sostegno a tutti coloro che vogliono migliorare il proprio stato psico-fisico attraverso il teatro.

Il benessere individuale e collettivo, tra i principi cardine delle svariate attività della LILT Lecce sul territorio, è strettamente correlato a percorsi esperienziali che promuovono la crescita personale. 
Il coinvolgimento attivo e partecipato dei cittadini a questo progetto ha l'obiettivo di contribuire al ripristino di un equilibrio psico-fisico che è alla base di un buono stato di salute. 
Il teatro è  un importante veicolo di benessere, attraverso la sua pratica si manifesta la bellezza che è dentro e intorno a noi. In particolare l'esperienza della teatro-terapia agisce come modello di cura e sostiene la persona e la comunità nei loro rituali condivisi.

La prima fase del laboratorio sarà proiettata su un percorso introspettivo il cui cardine è l'equilibrio dell'unità corpo - mente- relazione. L'obiettivo è far comprendere, attraverso tecniche ed esercizi teatrali, la connessione tra questi tre elementi e come la consapevolezza del rapporto tra essi sia in grado di attivare un profondo cambiamento interiore. Un approccio che mette al centro la persona  nell'insieme di tutti quegli aspetti che la costituiscono per migliorare la qualità delle relazioni , liberandosi allo stesso tempo di tutte quelle inibizioni che limitano le proprie potenzialità e le proprie risorse interiori. 
Il percorso proposto guiderà i partecipanti verso una conoscenza approfondita delle proprie emozioni, imparando a capire se esse ci stanno guidando o sovrastando e che cosa raccontano di noi momento per momento.  
La fase creativa del laboratorio è finalizzata alla costruzione e all'interpretazione di un personaggio che ogni partecipante realizza a partire da un tema proposto, lavorando sugli opposti e sulle somiglianze al proprio carattere. Verranno proposte varie tecniche elaborate da registi e pedagoghi dai primi del '900 ad oggi e utilizzate comunemente dall'attore nel suo lavoro sul personaggio. In questa fase si crea una breccia in quella sorta di gabbia in cui il nostro "Io" è imprigionato. Come personaggio si ha la possibilità di ri-scoprire parti inesplorate di se stessi, uscire dal proprio ruolo e conoscerne un altro o altri. 
Nella terza ed ultima fase i vari personaggi e le loro storie si intrecciano per creare un tessuto drammaturgico comune in cui l'incontro con l'altro stimola una riflessione ancora più accurata su se stessi. 
Questo processo artistico e al contempo psicologico è risultato molto efficace in svariati contesti e si fonda sul presupposto che è proprio dalla repressione dei sentimenti e delle emozioni che si generano blocchi fisici e mentali che vanno a inficiare negativamente sul proprio stato di salute.

Il laboratorio è rivolto 

-      a chi intende ampliare le potenzialità espressive del proprio corpo e della propria voce;
-      a chi intende migliorare le proprie capacità comunicative per poterle utilizzare al meglio nella vita o nel proprio ambito lavorativo;
-      a chi vuole intraprendere un percorso artistico e al contempo terapeutico per migliorare il proprio benessere psico-fisico, imparando a conoscersi meglio attraverso la creazione e lo studio di un personaggio;
-      a chi vuole mettersi in gioco e abbattere tutte quelle barriere inibitorie che ostacolano la piena conoscenza di sé e della relazione con gli altri.

Possono partecipare persone con o senza esperienza teatrale, operatori sociali, psicologi, ma anche attori e danzatori che vogliano approfondire il  lavoro sul personaggio.

Gli incontri saranno tenuti dalla regista e attrice Chiara D'Ostuni, specializzata in educazione teatrale e teatro sociale di comunuità,  e dalla Dott.ssa Psicologa Silvia Errico
In particolare la Dott.ssa Errico curerà la parte di indagine introspettiva, proponendo esperienze di lavoro che aiutano a conoscere e gestire le nostre emozioni, sperimentare i nostri diversi modi di stare al mondo, analizzare e riflettere sui vari ruoli che ognuno di noi interpreta nel corso della vita.

Il laboratorio si articola in tre fasi:

PRIMA FASE - Riscoprire se stessi attraverso il corpo,  la voce e la relazione con l'altro.

SECONDA FASE - Sperimentare l'altro da sé attraverso la creazione di un personaggio

TERZA FASE -  Stare in scena con il personaggio e il suo bagaglio di emozioni e vissuti.

A conclusione del laboratorio sarà presentato uno spettacolo durante il quale i partecipanti avranno modo di presentare il lavoro svolto durante il percorso.

Il laboratorio avrà inizio nel mese di Ottobre e proseguirà fino a Maggio con un incontro settimanale, il mercoledì dalle 18:30 alle 20:30. 

Il primo incontro conoscitivo si terrà mercoledì 3 Ottobre alle ore 18:30. Per partecipare è necessaria la prenotazione telefonica.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 15 Dicembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di