Passa ai contenuti principali

Gallipoli Appello ai sindaci della “Riviera Jonico-Salentina”

Dall’incontro con l’assessore regionale Loredana Capone, tenutosi a Gallipoli, nella magnifica sala ennagonale del Castello, si è fatto il punto della situazione riguardo il turismo a Gallipoli e del suo hinterland. Da questo incontro, oltre a tutta una serie di criticità e proposte (strutturate dall’associazione commercianti e imprenditori in sette punti fondamentali), è fortemente emersa la necessità di interventi strutturali ed infrastrutturali per accrescere la competitività della destinazione turistica più in voga nell’ultimo decennio.

La rinnovata speranza di poter essere finalmente attenzionati dalla Regione è durata relativamente poco. Oggi infatti, veniamo a conoscenza che il tanto agoniato progetto di metropolitana salentina ignorerà completamente il versante jonico del tacco d'Italia. Proprio quel versante che è ricco di località turistiche importanti come la nostra amata Gallipoli, solo per citarne alcune: Ugento, Porto Cesareo, Nardò e le sue marine, come anche le marine di Taviano, Racale,  Presicce, ecc. ecc.. Località che registrano numeri da capogiro, così come da capogiro potrebbero essere i vantaggi che un’infrastruttura del genere porterebbe alla Riviera Jonico-Salentina, così come ci piace definirla.
Allora mi auguro che quest’appello giunga sulle scrivanie dei primi cittadini di tutte quelle località messe da parte, che, ne son certo, sono coscienti che se hanno aspettato una decina d’anni per sentir parlare di un progetto di tale portata e utilità, dovranno attenderne (nella migliore delle ipotesi) altri dieci anni per far sì che una vera e propria rete di trasporto su ferro possa essere vantata dal territorio che amministrano. Cittadine, evidentemente, sempre più lontane dalle politiche di sviluppo e investimento di Bari.
Una metropolitana di superficie, e quindi un sistema di trasporto efficiente, alternativo alla gomma, è uno dei tasselli fondamentali sul quale poggiare il progetto di Riviera Jonico Salentina, per far sì che il fenomeno turistico diventi una vera e propria industria turistica. Noi imprenditori ce la stiamo mettendo tutta, ma la politica deve fare la sua parte.
Cari sindaci, Mellone, Minerva, Tanisi, Metallo, Lecci, Monsellato, mi auguro che da domani ci si mobiliti con tutti gli strumenti a disposizione per proporre una variante al progetto che includa le nostre città, che possa valorizzare i nostri sforzi, che possa dare lustro alla nostra Terra. Anche perché a breve si voterà per il rinnovo dell’amministrazione regionale, e queste scelte non potranno non pesare anche in termini di consenso elettorale.

Dr Matteo Spada

Presidente dell’ Associazione Commercianti e Imprenditori di Gallipoli

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 15 Dicembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di