Passa ai contenuti principali

Unisalento nuovo corso di inglese

Un corso di laurea in Medicina e Chirurgia in lingua inglese, da attivarsi in collaborazione tra l’Università del Salento e l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, con il necessario supporto della ASL Lecce ma anche del Comune di Lecce. È quanto si è discusso questa mattina in Rettorato, in occasione dell’incontro per la definizione del protocollo d’intesa per l’avvio di corsi post-lauream (master, corsi di perfezionamento, di aggiornamento e altro), in collaborazione con il Comune di
Gallipoli, presso l’Ospedale «Sacro Cuore di Gesù» di Gallipoli. Tale protocollo, i cui contenuti sono stati oggi approfonditi, verrà preliminarmente portato all’attenzione degli Organi di governo degli Atenei di Lecce e Bari per poi procedere con l’approvazione formale e la sottoscrizione delle parti interessate.

Intanto l’ipotesi del nuovo corso di laurea in Medicina, la cui sede potrebbe essere appunto l’Università del Salento. «La collaborazione con l’Università di Bari è già forte e si è concretizzata, negli ultimi due anni accademici, nell’avvio dei corsi di laurea in “Viticoltura ed Enologia” e in “Scienze Motorie e dello Sport”», sottolinea il Rettore UniSalento Vincenzo Zara, «Esploriamo ora la possibilità di un corso di laurea in lingua inglese in Medicina e Chirurgia, che sarebbe altamente qualificante sia per il nostro Ateneo che per le ricadute sul territorio. Naturalmente prima dell’avvio, che potrebbe essere non prima dell’anno accademico 2019/2020, occorrerà seguire l’iter burocratico necessario. Intanto lavoreremo per mettere a valore le nostre competenze didattiche e di ricerca e le preziose collaborazioni già in essere con la ASL Lecce oltre che con l’Ordine dei Medici della Provincia di Lecce».

Lecce, 27 agosto 2018


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Novembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di