Passa ai contenuti principali

LA COPPIA OREFICE-GUIDO SI AGGIUDICA IL MEMORIAL “F.PANICO 2018”

E’ andata in archivio l’undicesima edizione del torneo di beach volley -2x2 misto-, in memoria di Fernando Panico, rispettando in pieno i pronostici della vigilia che indicavano in Salzillo-Faraone e Orefice-Guido le coppie finaliste.
Preceduta dalla sfida per il terzo posto, conquistato da Guarini-Maggipinto sulla coppia Bisanti-Antignano, la finale è partita in sordina almeno da parte di Guido-Orefice , abbastanza fallosi al servizio
e scarichi di adrenalina. Al contrario i loro avversari si sono dimostrati motivati e grintosi portandosi in vantaggio per 1 set a 0.
Nel secondo parziale comincia a carburare la coppia mancina elevando il ritmo della gara: Salzillo tenta di arginare le diagonali di Orefice, Faraone si clona in tutte le zone del campo difendendo quasi tutti gli 80 metri quadrati ma non riescono ad evitare il pareggio dei set.
Tutto è rimandato alla terza frazione.
Due attacchi consecutivi a rete di Salzillo ed una ricezione positiva di Camilla Guido ,che apre invitanti schiacciate di seconda ad Orefice ,scavano un -4 nel punteggio che la coppia appulo- campana non riesce a rimontare perdendo l’incontro per 11-15.
Un tris consecutivo di vittorie mancato in questa manifestazione da Nando e Giorgia, che non smussa i meriti di due giocatori che rappresentano l’uno, la longevità sportiva di un atleta ancora valido, l’altra il presente di una giocatrice che continua a primeggiare nelle serie nazionali al coperto.
I vincitori lanciano già il guanto di sfida per la prossima estate , confermando il prosieguo della loro collaborazione, e l’organizzazione risponde con ambiziose partecipazione di atleti di spessore .
E’ stato lo stesso primo cittadino, dottor Marcello Amante, durante la premiazione dei vincitori a sollecitare una formula più ricca con elementi di richiamo che possano attrarre una più nutrita partecipazione di tifosi ed appassionati.
Il pensiero del sindaco prima di consegnare i premi ai vincitori è stato per Fernando Panico ,da lui conosciuto personalmente e stimato sia per le cristalline doti morali che per la passione che ha saputo riporre nella pallavolo , citandolo ad esempio di cittadino modello .
Unitamente al primo cittadino , il parterre ha annoverato le presenze dei consiglieri Maria Rosaria Giaccari, Cristina Dettù e Marcella Cesari che hanno premiato le coppie seconde terze classificate, nell’ordine Salzillo-Faraone, e Guarini-Maggipinto, nonché i migliori giocatori del Torneo,riconoscendo tale merito a Morgana Gallo e Davide Guarini.
La buona organizzazione di Carlo De Lorentis, Santo Buracci e Checco Stefanelli ha messo in evidenza un lavoro di interfaccia tra le rispettive competenze, generando presenze importanti di atleti ed atlete di serie B e serie A2 e una vena artistica di Stefanelli nella progettazione grafica delle canotte che V2sportswear ha realizzato con tonalità bianca ed orange.
Il ringraziamento da parte dei familiari di Fernando, assenti per inderogabili motivi personali , è giunto via telefono all’organizzazione per il tramite del fratello Corrado che ha affidato questo messaggio: “ Sono dispiaciuto di non essere stato presente all’evento : voglio però ringraziare le atlete e gli atleti presenti nelle tre giornate che si sono sobbarcati le fatiche delle gare ad orari improponibili e con un meteo taglia gambe. Un grazie a chi ,da ben undici anni , rende viva la figura di mio fratello Fernando ricordandolo con questo attivismo di gruppo.
Il comitato incaricato di programmare il Memorial in versione indoor è già al lavoro : probabilmente nel mese di settembre, prima che prendano il via i campionati ,ricorderemo la figura di Fernando a quindici anni dalla sua scomparsa con una manifestazione di festa e di sport, come lui ha sempre considerato e desiderato per la pallavolo. Grazie a tutti.”
Piero de lorentis



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Agosto 2018

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di