Passa ai contenuti principali

Il prof. Francesco D’Andria eletto socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei

Il prof. Francesco D’Andria, ordinario di Archeologia e Storia dell’Arte greca e romana dell’Università del Salento, è stato eletto socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei nella Classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche, Categoria II Archeologia. Per la sua nomina, votata all’unanimità, sono state tenute in considerazione, insieme ai meriti scientifici del professore, le attività
di scavo e di restauro in Turchia, nel sito di Hierapolis, e la scoperta, in Salento, del Santuario dell’Atena di Castro.
La cerimonia di nomina si svolgerà in Roma a Palazzo Corsini il prossimo novembre.
L’Accademia Nazionale dei Lincei, fondata nel 1603, ha annoverato fra i suoi primi soci Galileo Galilei e viene considerata la più antica Accademia scientifica esistente. Si compone di 540 membri divisi in due Classi: Scienze fisiche, matematiche e naturali e Scienze morali, storiche e filologiche. Ogni classe è ripartita in diverse categorie, comprendenti 180 soci nazionali, 180 soci corrispondenti e 180 soci stranieri. La nomina è a vita e si accede attraverso un complesso e riservato procedimento di cooptazione.

Massima istituzione culturale italiana, ente pubblico non economico, l’Accademia dei Lincei è classificata tra gli enti di primo livello di notevole rilievo e partecipa con i suoi rappresentanti alle riunioni delle Accademie Nazionali dei Paesi del G7. Attualmente presieduta dall’economista Alberto Quadrio Curzio, dal luglio 1992 è consulente scientifico e culturale del Presidente della Repubblica che le ha accordato l’Alto patronato permanente.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 27 Giugno 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina un cittadino si domanda le centraline per il controllo dell'aria che fine hanno fatto?

Salve, sono un semplice cittadino di Galatina Lecce. Prima dell'insediamento dell'Amministrazione Amante,si parla in campagna elettoriale di dislocare centraline dell'aria. Dove stanno? Scusate io,non le vedo.