Passa ai contenuti principali

Galatina Marcello Amante riordino ospedaliero ed il suo risvolto sul Santa Caterina Novella.

Nella giornata di martedì 10 luglio ho avuto un proficuo e chiarificatore incontro con il dott. Ottavio Narracci presso la Direzione Generale ASL di Lecce. Nel solco tracciato in questo primo anno di attività della mia amministrazione, l’interlocuzione è stata diretta e franca in un confronto di visioni ed opinioni, talvolta contrastanti, ma con l’unico obiettivo di trovare le migliori soluzioni possibili a tutela del diritto alla cura sia dei galatinesi che dei tanti
salentini che nell’Ospedale Santa Caterina Novella hanno sempre avuto un punto di riferimento certo.
Alla visione di una nuova sanità, messa in atto in Puglia ma pensata a Roma con i dettami ministeriali previsti nel DM 70/2015, abbiamo contrapposto le preoccupazioni nostre e di quanti, in un momento di cambiamento, si vedono privati delle certezze che esprimono le professionalità presenti nell’ospedale senza che si abbia ancora la percezione del potenziamento dei servizi territoriali previsti nel medesimo DM 70/2015.
Abbiamo chiesto massima attenzione alle esigenze dei cittadini, siano essi utenti o personale in servizio presso i reparti oggetto di riordino, ricevendo dal Dott. Narracci massima disponibilità. Il Direttore Generale ha assunto l’impegno di permettere la ricollocazione del personale dei reparti interessati nell’ambito dello stesso Ospedale ed ha garantito la continuità assistenziale, lì dove si sopprimono solo i posti letto, necessaria a rendere sicura ed efficace l’attività ospedaliera. Nell’Ospedale Santa Caterina Novella, infatti, ci è stato assicurato che, a supporto del Pronto Soccorso e dei reparti attivi, sarà garantita una guardia attiva cardiologica H24 con personale medico e paramedico, così come sarà prevista la presenza medica di chirurgia generale a supporto del reparto ginecologico ma a disposizione dell’intero presidio. E’ stato assunto l’impegno di valutare anche la presenza almeno H12 di un ortopedico con la disponibilità di una sala gessi.
Ampie garanzie sono state date sull’attivazione nel brevissimo periodo dei 4 posti letto di terapia intensiva, previsti peraltro dalla legge lì dove è presente un Punto Nascita.
Ho invitato il Dott. Narracci, che con immediata disponibilità ha accettato, a Galatina dove in un incontro pubblico di cui daremo notizia a breve illustrerà alla cittadinanza il progetto regionale di riordino ospedaliero ed il suo risvolto sul Santa Caterina Novella.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata