Passa ai contenuti principali

IL ROCK UNISCE IL SALENTO AGLI STATES

  Il Salento suona rock. È stato prodotto a Lecce ed è approdato negli Usa il Live in Chicago del gruppo americano Ethan Brosh Band, di cui fa parte il musicista salentino Giorgio Mongelli (insieme a Ethan Brosh, Nate Montalvo e Dan Whitelock). Il cd è stato registrato in multi-traccia a Chicago durante il tour della band come “direct support” (band che entra in scena immediatamente prima
dell’attrazione principale) per Jake E Lee, ex chitarrista di Ozzy Osbourne, e appunto è stato prodotto per il mercato musicale statunitense dallo stesso Mongelli nel suo studio di registrazione leccese. La sala di incisione, equipaggiata con attrezzature digitali e analogiche di altissima qualità, è all’interno della storica accademia musicale Harmonium di Lecce, con la quale il musicista e producer collabora.

            Ma il “ponte” tra il Salento (e Mongelli) e la musica rock e heavy metal non finisce qui, perché negli Stati Uniti è stato appena pubblicato e stampato anche in vinile Conspiracy, il terzo disco solista del chitarrista Ethan Brosh, lavoro al quale Giorgio Mongelli ha collaborato incidendo alcune parti musicali sempre nel suo studio. Il disco è un lavoro molto importante e con firme di prestigio visto che è stato successivamente missato negli States da Max Norman, produttore di fama internazionale di artisti come Megadeth, Ozzy Osbourne e tanti altri. La fase di mastering del disco è stata completata da Brad Blackwood, Grammy Award sound engineer che ha lavorato per Maroon 5, Lamb of God, Korn, Black Eyed Peas e molti altri. Il progetto grafico dell’album, infine, è stato realizzato da Derek Riggs (creatore della mascotte Eddie degli Iron Maiden e delle loro storiche copertine) che ha curato anche la grafica del primo disco di Brosh Out of oblivion, in cui hanno suonato artisti del calibro di George Lynch, Greg Howe e Mike Mangini (Dream Theater).

            A marzo scorso, infine, Mongelli ha chiuso la prima parte del tour della Ethan Brosh Band in Usa e Canada come “direct support” per Ross the Boss, storico chitarrista e fondatore del celebre gruppo Manowar. Il tour è partito da New York e ha fatto moltissime tappe, con grande successo di pubblico, ed è stata la “vetrina” live dei nuovi lavori. 

            Negli ultimi anni Giorgio Mongelli ha fatto con la Ethan Brosh Band numerosi e lunghi tour negli States e in Canada con figure di spicco della scena musicale mondiale come Yngwie Malmsteen, Michael Schenker (Scorpions), Michael Angelo Batio, Jake E Lee, Uli Jon Roth (Scorpions), Joe Lynn Turner (Deep Purple, Rainbow). Tra le altre cose, anche l’esibizione del quartetto in uno degli eventi più importanti del mondo heavy metal, cioè la Hall of Heavy Metal History a Los Angeles, durante la quale sono stati premiati musicisti del calibro di Scorpions, Rudy Sarzo, Vinny Appice e molti altri. Sempre a Los Angeles Giorgio Mongelli si è esibito come solista in svariate edizioni del Namm Show (il trade show di musica più importante al mondo) rappresentando come “endorser” la ditta americana “Isp Technologies” che ha ospitato negli anni, oltre al chitarrista salentino, il leggendario Allan Holdswart, Dave Ellefson dei Megadeth, Michael Sweet degli Stryper, Ethan Brosh e molti altri artisti internazionali. Oltreoceano per Mongelli non solo una intensa attività artistica, ma anche una brillante attività didattica che lo ha visto docente di chitarra presso la Woburn High School di Boston dove ha tenuto Masterclass sulla tecnica dello strumento.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Agosto 2018

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di