Passa ai contenuti principali

Galatina Salento Book Festival 2018 tutte le date

Venerdì 22 giugno 2018 – GALATINA
- Ore 18.30 Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
"TUTTAUNALTRASTORIA” a cura di ZEROMECCANICO TEATRO con FRANCESCO CORTESE e OTTAVIA PERRONE. Laboratorio tra lettura e teatro dedicato a bambini da 5 a 11 anni.
- Ore 20.30 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
GINO CASTALDO presenta il libro “IL ROMANZO DELLA CANZONE ITALIANA” (Einaudi). Intervista l’autore LUCA BIANCHINI con la partecipazione straordinaria di CHIARA GALIAZZO e del musicista GIANLUCA LONGO.


Domenica 8 luglio 2018 – GALATINA
Ore 20.30 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
SELVAGGIA LUCARELLI presenta il suo nuovo libro (ancora in fase di redazione ed edito da Rizzoli), con la partecipazione straordinaria dell’attrice SIMONA CAVALLARI.
Ore 21.30 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
MARCO TRAVAGLIO presenta il libro “B. COME BASTA!” (Paper First).

Lunedì 9 luglio 2018 – GALATINA
Ore 19.00 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
POIEFOLA – COSTRUZIONI TEATRALI presenta “NON C’ERA UNA VOLTA”. Spettacolo per bambini e ragazzi.
Ore 20.30 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
MAX LAUDADIO presenta il libro “SI COMINCIA DA 1” (San Paolo).
Ore 20.30 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
FEDERICO RAMPINI presenta il libro “LE LINEE ROSSE” (Mondadori)

Sabato 21 luglio 2018 – GALATINA
Ore 20.00 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
GIOIA BARTALI presenta il libro del padre Andrea Bartali “GINO BARTALI, MIO PAPÀ” (Tea).
Ore 21.00 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
ANTONIO CAPRARICA presenta il libro “ROYAL BABY” (Sperling & Kupfer).
Ore 22.00 – Piazzetta Orsini (nei pressi della Basilica di Santa Caterina)
CHIARA FRANCINI presenta il libro “MIA MADRE NON LO DEVE SAPERE” (Rizzoli).



Marcello Amante, sindaco di Galatina, ha dichiarato: “L’amministrazione comunale che mi onoro di guidare guarda alla cultura come a una fonte necessaria da cui attingere risorse naturalmente e giornalmente. Governare una Città come Galatina, in cui storia e tradizione costituiscono il tessuto a maglie strette della nostra quotidianità, significa fare della cultura un traino fondamentale per alimentare costantemente il ricordo, attivare il presente, preparare al meglio il futuro.
È per queste ragioni che abbiamo sposato al cento per cento il progetto del Salento Book Festival e della rassegna letteraria “Dammi una L”, nata nel primo anno di amministrazione. Conosciamo il valore dei libri, del linguaggio, della parola, della formazione, della divulgazione, della conoscenza. Gli incontri con gli autori e tutte le iniziative in cui la cultura viene messa in comune, in uno scambio costante di pensieri ed emozioni, sono momenti di enorme crescita per chi ascolta, per chi partecipa e per chi organizza. La nostra idea di Città passa anche attraverso manifestazioni come il Salento Book Festival che mette insieme chi la cultura la fa e chi la cultura la respira in un incontro unico di crescita e di costruzione.
Abbiamo l’obbligo di comprendere ciò che è stato, per capire ciò che viviamo e immaginare ciò che potrà essere.”
Cristina Dettù, assessore alla Cultura, ha dichiarato: “Avere la sensazione di regalare qualcosa di bello alla tua Città. Lasciarsi trascinare dall'entusiasmo di un progetto semplice e ambizioso. Entrare a far parte di una grande famiglia, fatta di addetti ai lavori, scrittori, artisti, amici amministratori. Questo è il Salento Book Festival, un evento singolare, unico, che Galatina, per il primo anno, abbraccia e accoglie nella sua bellezza e nel caldo tepore delle serate estive. Ogni libro è un piccolo segno di libertà, ogni parola traccia un solco indelebile lungo la strada della cultura, quella che costruisce, coltiva, produce, quella che rende liberi.”


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 13 Dicembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di