Passa ai contenuti principali

Galatina PSI realizzazione del megaparco commerciale

E’ di questi giorni la buona notizia, apparsa sul sito LecceSette(http://www.leccesette.it/dettaglio.asp?id_dett=52617&id_rub=133), riguardante la realizzazione del megaparco commerciale in contrada Cascioni a Galatina, il cui taglio del nastro pare sia fissato per il 2020.
Un’opera fondamentale per tutto il territorio di Galatina e dei paesi limitrofi che sembra essere arrivata a compimento dopo anni di battaglie, di ostruzioni e di rallentamenti.

Abbiamo sempre creduto che, in un contesto di recessione e di decadenza che si protrae da anni, la realizzazione del megaparco commerciale rappresenti per il nostro territorio un’irrinunciabile possibilità di sviluppo e di crescita, anche e soprattutto alla luce di quelli che saranno i riflessi economici, commerciali ed occupazionali che deriverebbero dall’indotto.
Ecco perché nel susseguirsi degli anni e delle varie amministrazioni, a prescindere se si trovasse in maggioranza o in opposizione, il Partito Socialista è sempre stato determinante e fondamentale nella realizzazione del magaparco, votando in ogni occasione con coerenza e convinzione a favore di quest’opera, a partire dall’amministrazione Garrisi in cui proprio grazie al voto favorevole dei consiglieri socialisti poté essere approvato il progetto che altrimenti sarebbe naufragato a causa della spaccatura dell’allora maggioranza.
Negli anni infatti, diverse sono state le forze politiche che pur sostenendo di essere favorevoli allo sviluppo commerciale ed alla crescita della città, nei fatti e nelle azioni si sono messe di traverso ed hanno ostacolato in tutti i modi ed in tutte le sedi possibili il progetto, contribuendo a rallentarne la realizzazione, pur di salvaguardare il proprio orticello ed i propri interessi di bottega.
Il Partito Socialista invece, avendo come punto di riferimento esclusivamente il futuro economico e commerciale della città e dei suoi cittadini, ha capito da subito che questa avrebbe rappresentato una delle ultime opportunità per ridare slancio e centralità ad una città altrimenti condannata ad essere declassata e marginalizzata rispetto alla crescita di altri territori più lungimiranti ed aperti.
Dopo giorni bui in cui sono state gettate ombre ed accuse su Galatina e sui suoi abitanti, questa rappresenta finalmente un’ottima notizia che ci fa guardare al futuro con ottimismo.


Il Segretario
Pierluigi Mandorino





Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Agosto 2018

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di