Passa ai contenuti principali

Confindustria Lecce interviene su vicenda Tap

Confindustria Lecce esprime rammarico per quanto diffuso in questi giorni dai media sulla vicenda Tap, anche ad opera di rappresentanti delle istituzioni che dovrebbero essere invece garanti della sicurezza e del rispetto delle regole.
"Non si può accettare - afferma il presidente Giancarlo Negro - alcun comportamento che provochi un danno al nostro bellissimo territorio, specialmente da chi si fa paladino della difesa dello stesso.  Inoltre,
con riferimento a quanto accaduto sul cantiere, l'Associazione degli Industriali ribadisce che ognuno è libero ed ha naturalmente diritto di manifestare ed esprimere il proprio pensiero, ma, allo stesso tempo, ha il dovere di farlo con senso civico e nel rispetto degli altri".

Il nostro Salento non può essere ancora vittima di comportamenti delinquenziali che mettono a repentaglio l’incolumità di chi lavora  e rischiano di distruggere il nostro patrimonio culturale e paesaggistico.

"Confindustria Lecce - continua Negro -  chiede pertanto a tutti i rappresentanti delle Istituzioni di prendere le distanze, senza se e senza ma, da tali atteggiamenti, condannando con decisione ogni comportamento illecito. Non è più il caso di lasciare spazio a dubbi sulla condivisione di atti di violenza".

Confindustria Lecce sarà sempre al fianco dei lavoratori, delle imprese, della tutela del nostro bellissimo territorio e della legalità.

                                                                                                                                                                                 L'UFFICIO COMUNICAZIONE


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Ottobre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di