Passa ai contenuti principali

A Felline si fa sinergia e il 28 maggio apre Auellì

Inaugura lunedì 28 maggio una nuova trattoria nel cuore di Felline: si tratta di Auellì, e con la sua dichiarazione di intenti “Come Tradizione Comanda” si propone come luogo in cui gustare le ricette autentiche di una volta.
Tra i piatti si fanno notare la Scurdijata, la Pasta alla pizzaiola, l’insalata con i Cummarazzi: ingredienti della terra e del Salento da riscoprire nelle tradizioni delle nonne e come elementi dei cocktail in abbinamento. I padroni di casa saranno Alessia D’Agostino e Luca Casto, la cui formazione va ritrovata rispettivamente nelle sale di Mulino di Alcantara e Antico Monastero.


I loro genitori e patron dei due ristoranti, Antonio D’Agostino e Massimo Casto, hanno saputo creare negli ultimi venti anni un modello di marketing territoriale basato sulla ristorazione di qualità e soprattutto sulla collaborazione tra imprese.
Felline ha vissuto così una crescita incessante grazie alla spinta imprenditoriale di ristoratori che hanno proposto un modello-esempio con la sua semplicità: in un piccolissimo borgo tra le campagne e il mare, semplicemente si è deciso di collaborare anziché competere. È nata così l’esperienza di Felline Officina Turistica, un’associazione cresciuta nel tempo grazie all’apporto di altri ristoratori, dell’amministrazione locale, e dei numerosi operatori dell’accoglienza che sono nati, spinti dall’interesse turistico che Felline ha saputo generare.

Un borgo che di giorno ha mantenuto intatto il suo fascino di paesino del Salento, con la piazzetta appannaggio del club dei pensionati che giocano a briscola, la piccola panetteria di paese e il silenzio dei pomeriggi assolati, e di sera si anima con i dehor, le chiacchieretra turisti e salentini, e gli stornelli di musica locale.
In questa culla culturale e imprenditoriale sono nati e cresciuti Alessia e Luca che hanno così deciso di suggellare l’amicizia delle famiglie dando vita ad Auellì, un luogo in cui saranno proprio i più giovani (supportati dagli chef Agata Ciullo e Amedeo Cavarero) a proporre la tradizione.

Aperta tutte le sere per tutta l’estate, la trattoria propone mare e terra dalla cucina, informalità e cura del dettaglio tra i tavoli all’aperto, vista Castello.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Agosto 2018

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di