Passa ai contenuti principali

“LA NUOVA CARTA DEI DIRITTI DELLA BAMBINA”

 “La Nuova Carta dei diritti della bambina: presentazione e adozione”: l’evento si terrà domani, venerdì 13 aprile, alle ore 9, nella sala consiliare del Comune di Casarano (piazza San Domenico), su iniziativa della sezione di Casarano della Fidapa BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), con il patrocinio del Comune di Casarano e dell’Ufficio della consigliera di Parità della Provincia di Lecce.   Ufficio Stampa Provincia di Lecce


In apertura sono previsti i saluti di Anna Maria Tunno, presidente Fidapa BPW – Italy – sezione di Casarano, Iolanda Palazzo, componente distrettuale del Gruppo di lavoro Carta dei diritti della bambina, Gianni Stefano, sindaco di Casarano, Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Filomena D’Antini, consigliera di Parità della Provincia di Lecce, Fabiola Casarano, consigliera con delega alle Pari opportunità del Comune di Casarano, Rita Augusta Primiceri, dirigente dell’Istituto comprensivo statale Polo unico tre “Galileo Galilei” di Casarano, Monia Casarano, dirigente dell’Iis “Rita Levi Montalcini” di Casarano.

Seguiranno gli interventi di Eufemia Ippolito, past presidente nazionale e BPW internationa legal advice leader e di Fiorella Annibali, responsabile nazionale del Gruppo di lavoro Carta dei diritti della bambina. I lavori saranno moderati da Anna Adamo, referente di sezione del progetto “Carta dei diritti della bambina”. Concluderà Fiammetta Perrone, segretaria nazionale Fidapa BPW – Italy.

Alla cerimonia saranno presenti i sindaci dei Comuni di Acquarica del Capo, Alliste, Castrignano dei Greci, Collepasso, Matino, Melissano, Parabita, Patù, Racale, Salve, Supersano, Taviano, Taurisano, Ugento, che adotteranno la Carta dei diritti della bambina.


Lecce, 12 aprile 2018

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 21 Aprile 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.