Passa ai contenuti principali

IL COLLEGIO GEOMETRI DONA AI PRATICANTI UNA COPIA DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E DEL CODICE DEONTOLOGICO

Giovedì 5 aprile, presso la sede della Cassa Edile a Lecce (viale Leopardi, 160/A), il Collegio provinciale Geometri e Geometri laureati di Lecce consegnerà una copia della Costituzione italiana e del Codice deontologico ai praticanti geometri che nel mese di ottobre sosterranno l’esame di abilitazione alla professione per poi iscriversi all’albo provinciale. 

La cerimonia inizierà alle ore 10. Parteciperanno il presidente del Collegio Geometri di Lecce, Luigi Ratano, il presidente emerito Eugenio Rizzo e i componenti del consiglio direttivo. Presenzieranno il vicesindaco del Comune di Lecce Alessandro Delli Noci e il presidente della Provincia Antonio Gabellone

Sono circa 90 gli aspiranti geometri che in provincia di Lecce si apprestano a concludere i 18 mesi di praticantato (si aggiungono ai 250 che hanno già concluso il percorso lo scorso anno), per poi sostenere l’esame di abilitazione. Dieci di loro, i più meritevoli, riceveranno dal Collegio una borsa di studio di 500 euro, un contributo per l’avviamento alla professione. Insieme ai praticanti, alla cerimonia sono stati invitati anche i rispettivi tutor. 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata