Passa ai contenuti principali

“AUTISMO”: DOMANI A PALAZZO ADORNO UN INCONTRO


Domani, mercoledì 4 aprile alle ore 10.30, a Palazzo Adorno, si terrà un incontro-conferenza stampa sul tema “Autismo: più comune di quanto si pensi”, promosso dall’Associazione onlus “Amici di Nico” nell’ambito del programma di iniziative itineranti organizzato in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo, con il patrocinio, tra gli altri, della Provincia di Lecce.


Parteciperanno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, gli assessori regionali al Welfare Salvatore Ruggeri e alla Formazione e Lavoro Sebastiano Leo, i sindaci del Comune di Lecce Carlo Salvemini, Matino Giorgio Salvatore Toma, Lizzanello Fulvio Pedone e San Cesario Fernando Coppola, il  responsabile UOC Neuropsichiatria Infantile Asl Lecce Angelo Massagli e la presidente Equipe Associazione “Amici di Nico” Maria Antonietta Bove. Gli interventi saranno moderati dalla referente del Centro territoriale di supporto di Lecce (Cts) Elisabetta Tundo.

L’incontro sarà un momento di dialogo e di sensibilizzazione sul tema dell’autismo e sullo stato dell’arte riguardo le risposte concrete ai bisogni delle famiglie salentine e pugliesi. Inoltre, sarà presentato il calendario delle numerose iniziative  in programma in alcuni Comuni del Salento a partire dal 5 aprile, tra cui “Live drum circle”, evento che colorerà di blu piazza Sant’Oronzo, il 7 aprile prossimo.

La Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo è stata istituita dalle Nazioni Unite nel dicembre 2007. Negli ultimi 40 anni l’autismo è cresciuto di 10 volte. In Italia si registra un caso ogni 86 nati.

Lecce, 3 aprile 2018

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata