Passa ai contenuti principali

Una legge speciale per il Salento

Una legge speciale con fondi adeguati a fronteggiare le emergenze che attanagliano l’agricoltura salentina. È quanto chiedono le Unioni di Lecce, di Brindisi e di Taranto di Confagricoltura. Le tre associazioni invocano una strategia concreta, da perseguirsi nell’immediato, al fine di sostenere e rilanciare il territorio salentino come «sistema» e con esso il comparto primario e l’olivicoltura, in particolare. Il rischio a cui si va incontro è la desertificazione imprenditoriale.

La recessione si combatte se tutti remano nella stessa direzione. Per questo, è stato promosso un incontro, di concerto con la Camera di commercio di Lecce. L’appuntamento è per domani, venerdì 16 marzo, alle 17, nella sede dell’ente camerale, in viale Gallipoli, 39.
Tema dell’incontro è «Una legge speciale per il Salento. Salviamo il nostro territorio e la nostra agricoltura».
Parteciperanno il presidente di Confagricoltura Puglia, Donato Rossi e delle sezioni locali di Lecce, Maurizio Cezzi; di Brindisi, Donato Fusco e di Taranto, Luca Lazzaro. Sono stati invitati i nuovi eletti al Parlamento, i rappresentanti della Regione, delle Province salentine, i sindaci o loro delegati, nonché i rappresentanti delle associazioni di categoria.
L’impegno profuso da Confagricoltura ha portato, senza dubbio, ad importanti risultati, talvolta anche lungamente attesi, ma non è sufficiente se non si mette in campo, quanto prima, una strategia ben più articolata ed efficace nell’interesse dell’intero territorio e dei comparti produttivi.
«È necessario – spiega Cezzi – formulare un programma delle iniziative da adottare per garantire la sopravvivenza del comparto primario e del settore olivicolo, in particolare. L’obiettivo da perseguire, con la massima determinazione, è la promulgazione di una legge straordinaria con fondi e finanziamenti adeguati a fronteggiare la situazione di estrema difficoltà, in cui versano tanti e tanti agricoltori. In questa direzione – conclude il presidente – è auspicabile un fronte unico tra tutte le componenti, non solo agricole, che auspicano il supporto concreto delle istituzioni».


L’Ufficio Comunicazione e Stampa

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata