Passa ai contenuti principali

NOTA DEL RETTORE VINCENZO ZARA

Il Consiglio di Amministrazione, con i contributi degli studenti assegnati ai Dipartimenti e non utilizzati entro la scadenza, ha finanziato l’incremento del numero dei contratti di collaborazione studentesca (21 nuovi contratti da 200 ore ciascuno), un contributo per la compartecipazione alle spese di organizzazione e gestione del servizio di mobilità e trasporto tra le sedi universitarie site nel Comune di Monteroni e il Campus Ecotekne e quelle nel Comune di Lecce, oltre che l’allestimento di uno spazio da destinare ad aula studio per gli studenti presso il polo extraurbano di Ecotekne (cubotto F).


2. - Il consigliere Giulio Paolo Agnusdei (studente) è stato nominato componente della Commissione Bilancio a composizione mista tra Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione.

3. – Il Consiglio di Amministrazione, dopo il parere favorevole del Senato Accademico, ha approvato l’istituzione dei corsi di dottorato del 34° ciclo per l’anno accademico 2018/19. Si tratta di 12 corsi di dottorato (uno in più rispetto all’anno accademico in corso) con una proposta complessiva di 89 posti (rispetto agli attuali 85) e un numero di borse pari a 70 (rispetto alle attuali 67). Il numero dei posti ed il numero delle borse potranno subire un ulteriore incremento grazie alla partecipazione di UniSalento al bando ministeriale per il finanziamento di borse aggiuntive nell’ambito dei dottorati innovativi o ad altri bandi di enti pubblici e/o privati.

4. - È stato approvato il piano di utilizzo delle risorse destinate ad UniSalento per interventi di sostegno agli studenti disabili e agli studenti con disturbi specifici di apprendimento. In particolare, l’importo complessivo di € 108.846 è stato così ripartito: ausili per lo studio € 1000, servizi di tutorato specializzato € 30.000, supporti didattici specializzati € 50.0000, servizi di trasporto € 27.846.

5. - È stata approvata la concessione di uno spazio in comodato gratuito a favore del Distretto Tecnologico Aerospaziale (DTA) presso la sede della Cittadella della Ricerca di Brindisi.

6. – È stato approvato un Accordo quadro tra UniSalento e l’Università Politecnica delle Marche volto ad istituire un rapporto di collaborazione nel campo della ricerca per la conoscenza, salvaguardia e diffusione del patrimonio culturale con approfondimenti rivolti all’impiego di nuove tecnologie e soluzioni multimediali e innovative. Il prof. Lucio De Paolis, afferente al Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, è stato nominato responsabile scientifico dell’Accordo.

7. – È stata rinnovata la Convenzione per il Centro Interuniversitario per lo Studio delle Utopie, fra Università di Macerata (sede amministrativa), Università di Cassino, Università di Roma Tre, Università del Piemonte Orientale di Vercelli, Università di Milano, LUMSA e UniSalento. Il Centro Interuniversitario promuove gli studi sull’utopia in tutti i campi della conoscenza e nelle applicazioni scientifiche, politiche, sociali, economiche e tecnologiche. La prof.ssa Laura Tundo è stata nominata referente scientifico del Centro per l’Università del Salento.

8. – È stata approvata l’iniziativa avanzata dal Comune di Matera per l’ideazione di una strategia di sviluppo e innovazione del Comune di Matera e del territorio sovraregionale limitrofo. L’Università del Salento farà parte dell’istituendo Comitato tecnico scientifico.

9. - Il Consiglio di Amministrazione, nell’ambito delle iniziative previste dal protocollo di intesa “Per una nuova territorialità con l’Università del Salento”, ha discusso la richiesta avanzata dal Comune di Lecce per l’utilizzo di alcuni parcheggi dell’Università. In particolare sono stati approvati: l’utilizzo gratuito dei parcheggi degli edifici Principe Umberto (con ingresso da viale Gallipoli) e Codacci Pisanelli (via Adua) per tutti i fine settimana dell’anno in corso; la concessione continuativa a titolo oneroso dei parcheggi dell’edificio Principe Umberto (con ingresso da via Bernardino Realino) con riserva di un certo numero di posti, a titolo gratuito, per i dipendenti UniSalento. I dettagli dell’accordo saranno definiti in successivi incontri con i referenti del Comune.

10. – È stato approvato l’accordo tra UniSalento e l’Università degli studi di Napoli Federico II (in qualità di capofila), l’Università degli studi di Salerno, l’Università degli studi della Campania, l’Università degli studi di Napoli Parthenope, l’Università degli studi del Sannio, il Politecnico di Bari, l’Università degli studi di Bari, la Regione Campania e la Regione Puglia per la costituzione dei centri di competenza ed elevata specializzazione sulle tematiche di Industria 4.0. L’obiettivo è creare un “partenariato pubblico-privato” per l’attuazione di un articolato programma di attività finalizzato alla realizzazione, da parte delle imprese fruitrici, in particolare delle PMI, di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo e l’adozione di tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0. Il Consiglio di Amministrazione ha espresso soddisfazione per la piena partecipazione di UniSalento alle attività previste nell’ambito di Industria 4.0.

11. - È stata approvata la proposta di chiamata a professore associato della prof.ssa Paola Leo nel settore scientifico disciplinare ING-IND/21 “Metallurgia” presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione.

12. - Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la proposta avanzata dal Senato Accademico di programmazione triennale del reclutamento di personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo per il triennio 2018-2020. Si è preso atto della possibilità di finanziamento di 12 punti organico nell’ambito del triennio che rappresenta lo sforzo massimo, in termini finanziari, che in questo momento l’Ateneo può compiere sulla base sia delle disponibilità da FFO sia dell’indicatore per le spese di personale che per UniSalento è intorno all’80%. I 12 punti organico sono stati distribuiti nel modo seguente: 5,6 per il personale tecnico-amministrativo (avvio delle procedure di stabilizzazione dei precari con contratti a tempo indeterminato e a tempo parziale al 66% e con la quota residua per il reclutamento di ulteriore PTA considerato il forte disequilibrio in termini numerici rispetto al personale docente e ricercatore); 3,4 per il passaggio dei ricercatori di tipo B attualmente in servizio come professori associati qualora rispettino quanto previsto dalla normativa vigente al termine del triennio; 3,0 punti organico per il reclutamento di personale docente (2,1 per professori associati e 0,9 per professori ordinari). A questi si aggiungono ulteriori 7,5 punti organico finanziati dal MIUR e recentemente assegnati ad UniSalento per il reclutamento di ulteriori 15 ricercatori a tempo determinato di tipo B nel corso del 2018. In tutti i casi sopra elencati le procedure di reclutamento che saranno avanzate dai Dipartimenti dovranno essere presentate in numero superiore rispetto ai posti che saranno banditi al fine di consentire agli Organi di governo le opportune scelte e decisioni. Inoltre, tutte le proposte presentate dovranno essere coerenti con i fabbisogni di UniSalento (in base alle analisi effettuate nel documento di programmazione) e con le linee strategiche di sviluppo dell’Ateneo. Le procedure per i ricercatori di tipo B non potranno essere previste nei SSD in cui sono presenti ricercatori a tempo indeterminato in possesso di abilitazione e si dovrà tener conto, da parte dei Dipartimenti e degli Organi di governo, della presenza di ricercatori di tipo A abilitati eventualmente presenti nei SSD che entreranno in programmazione (a seguito di specifica analisi dei fabbisogni). Ci sarà l’impegno da parte dell’Amministrazione di monitorare i costi reali delle procedure di reclutamento che dovessero prevedere un passaggio di fascia di personale interno al fine di recuperare risorse finanziarie per allargare le possibilità assunzionali già dopo la prima tornata 2018. A breve saranno inviate note operative ai Dipartimenti per l’avvio immediato delle nuove procedure che dovranno essere contestuali per RTD di tipo B, professori associati e professori ordinari. Ciò consentirà ai Dipartimenti (e agli Organi di governo) di effettuare una programmazione razionale e coordinata e, soprattutto, in funzione delle reali esigenze di reclutamento.


Lecce, 29/03/2018


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 23 Aprile 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.