Passa ai contenuti principali

La Asl «arruola» 12 medici per evitare l’intasamento dei Pronto soccorso in estate

In previsione del notevole afflusso di turisti e per evitare “pesanti criticità”, la Asl di Lecce si muove per tempo. Mediante un Avviso pubblico l’azienda sanitaria ha predisposto l’attivazione di tre PUNTI DI ASSISTENZA SANITARIA TURISTICA, ai quali affidare la gestione dei pazienti con codici verde e bianco. Saranno in funzione dal 5 giugno al 15 settembre.

Le postazioni aggiuntive saranno operanti presso i Pronto soccorso del “Vito Fazzi”,  di Gallipoli e di Copertino, gli ospedali più prossimi alle località rivierasche più frequentate, dove si prevede che potrebbero arrivare diversi pazienti con casi non urgenti.
Al “Fazzi” saranno assegnati 6 medici. Ai Pronto soccorso di Gallipoli e Copertino andranno 3 medici ciascuno.
E sempre in tema di assistenza sanitaria ai turisti in estate, la delibera (n. 458 del 13 marzo) ha predisposto, inoltre, la fornitura di 11 ambulanze, H24, di supporto al 118, complete di autista/soccorritore e soccorritore. Saranno assegnate alle località marine di Casalabate  - Torre Chianca -  San Cataldo – San Foca - Torre Lapillo – Santa Maria al Bagno, Sant’isidoro - Villaggio Conca Specchiulla - Torre San Giovanni –Torre Vado – Gallipoli.
Il regolamento prevede che per i cittadini NON PUGLIESI, gli oneri dell’assistenza saranno a carico dell’assistito.
Inoltre, come ogni anno, la Asl dovrà provvedere all’assistenza sanitaria in quelle località turistiche che registrano un notevole afflusso di visitatori. Questo l’elenco dei Pronto soccorso estivi per la prossima stagione turistica:
Casalabate, Torre Chianca – Frigole – San Cataldo – San Foca – Torre dell’Orso – Torre Lapillo – Santa Maria al Bagno – Sant’Isidoro – Otranto – Santa Cesarea Terme -  Castro- Andrano – Tricase Porto – Santa Maria di Leuca – Torre San Giovanni – Torre Vado – Lido Marini – Gallipoli – Torre Suda – Marina di Mancaversa.


fonte salute salento

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata