Passa ai contenuti principali

IV edizione di “Filosofica-mente”

Al via a Tricase, presso il Liceo G. Comi (via Marina Porto), la IV edizione di “Filosofica-mente”, la rassegna filosofica organizzata da Elisa Rubino, responsabile per l’orientamento del Corso di laurea in Filosofia dell’Università del Salento e dai docenti del Liceo G. Comi di Tricase, Cristina Barbara e Carmine Zocco.
Il primo dei quattro appuntamenti programmati si terrà mercoledì 7 marzo alle 15 e vedrà la lezione del prof. Fabio Sulpizio dell’Università del Salento dal titolo: “è possibile una scienza dell’uomo?”

L’edizione 2018 quest’anno dedicata a “Filosofia e scienza: una storia interrotta?”, è il frutto di una lunga collaborazione tra l’Università del Salento e la città di Tricase, in nome del dialogo con il territorio e del valore della filosofia, o più in generale degli studi umanistici.
Le quattro lezioni tenute dai professori del Corso di laurea in Filosofia mostreranno quali sono ancora oggi i nessi tra questi due mondi, filosofia e scienza, partendo dalla significativa riflessione di Carlo Rovelli, noto fisico italiano, autore non solo di studi specialistici ma anche di numerose pubblicazioni di carattere divulgativo, perché convinto dell’importanza della condivisione dei risultati raggiunti dalla scienza.
Il punto di partenza della rassegna è la consapevolezza che, come ha appunto sostenuto Carlo Rovelli, «Una scienza che chiude le orecchie alla filosofia appassisce per superficialità; una filosofia che non presta attenzione al sapere scientifico del suo tempo è ottusa e sterile. Tradisce la sua stessa radice profonda, quella della sua etimologia: l’amore per il sapere».
Gli incontri, aperti al pubblico, rientrano nelle attività di orientamento universitario.
L’iniziativa è patrocinata dal comune di Tricase e dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento.



Lecce, 5 marzo 2018



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 22 Giugno 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.