Passa ai contenuti principali

Il presidente dell’Ordine dei Medici di Lecce in visita alla Guardia Medica di Taviano e al reparto di Ginecologia del «Fazzi»

Assume un significato particolare la “Festa della Donna” di quest’anno per tutte le donne che lavorano nella sanità salentina. Dai medici donna alle infermiere, dalle donne in prima linea nei Pronto soccorso alle dottoresse in servizio presso la Guardia Medica.
Dopo la violenza subita da una dottoressa di Guardia Medica ad opera di un uomo che aveva richiesto una visita al proprio domicilio, questa mattina una rappresentanza dell’Ordine dei Medici di Lecce si è recata nella postazione di Taviano, dove si è verificato il «fattaccio».

La delegazione, guidata dal presidente dr. Donato De Giorgi, ha voluto rendere omaggio alla vittima dell’ennesima violenza e al coraggio di tutte le donne medico.
Nella stessa mattinata, la rappresentanza, composta dal presidente, dalla responsabile della commissione “Pari opportunità” dell’Ordine, d.ssa Daniela Fusco e dal consigliere responsabile alla Comunicazione, dr. Domenico Rocco, si è recata al reparto di Ginecologia del “Vito Fazzi” dove ha incontrato il primario, dr. Antonio Perrone e una nutrita rappresentanza del personale sanitario.
Con la visita al reparto che più di ogni altro esalta il ruolo della Donna il dr. De Giorgi ha voluto portare la vicinanza e la presenza della categoria dei medici alle colleghe medico e alle infermiere che lavorano in prima linea per garantire la salute delle donne-mamme nei momenti di fragilità.
«Alla luce dei fatti ignobili di questi giorni – ha detto il presidente De Giorgi – è doveroso da parte nostra esprimere lo sdegno per l’accaduto e la totale vicinanza alle colleghe. Vogliamo esaltare soprattutto il loro molteplice e difficile ruolo di professioniste, di mogli, di mamme o di fidanzate. Mai come in questa ricorrenza – ha aggiunto - rifulge il loro prezioso ruolo, il loro coraggio e le difficoltà che molto spesso sono costrette ad affrontare».

Tornando alla violenza subita dalla dottoressa di guardia a Taviano, i carabinieri hanno già ricevuto formale denuncia e si stanno muovendo per ricostruire i fatti e adottare i provvedimenti del caso.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 21 Settembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di