Passa ai contenuti principali

Comunità Emmanuel è un supermercato solidale

L’ Emporio della Solidarietà della Comunità Emmanuel è un supermercato
solidale, con una superficie coperta di circa 500 mq, che promuove e
organizza il recupero di prodotti alimentari, oggetti di spreco, in eccedenza
o in donazione e permette, attraverso la consegna di un’apposita card, di
fare la spesa gratuitamente alle famiglie povere in rapporto ai loro bisogni.
Tale tessera, una sorta di carta di credito a punti, è uno strumento per
ulteriori iniziative di solidarietà e di inclusione sociale.

L’ Emporio è la prima struttura in Puglia che risponde alle normative
Europee e del Ministero della Salute in materia di raccolta, stoccaggio e
distribuzione delle derrate alimentari e alla legislazione vigente (L. n. 166
del 19 agosto 2016, cd. Legge Gadda). E’ munito di un apposito grande
magazzino di stoccaggio, di celle frigorifere per il prodotto fresco o
congelato e di un furgone refrigerato a norma di legge.
L’ Emporio è un centro di prossimità per le famiglie che attraverso una
“presa in carico integrata” garantisce un supporto alimentare, relazionale,
Nel rispetto delle linee d’indirizzo in materia di contrasto alla povertà,
previste dal IV Piano Regionale delle Politiche Sociali 2017-2020 della
Regione Puglia, l’Emporio della Solidarietà mira ad ampliare,
implementare e qualificare i servizi erogati, a fronte dell’ aumento del
numero di famiglie bisognose presenti nel nostro territorio, attraverso la
distribuzione gratuita di beni di prima necessità, l’implementazione di
servizi d’inclusione lavorativa e l’erogazione di servizi sociosanitari.
AZIONI PRIORITARIE DEL SERVIZIO EMPORIO

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata