Passa ai contenuti principali

Galatina Liberi e Uguali salviamo l'Ospedale Galatinese

A gran voce i coordinamenti di Articolo Uno MDP gruppo LIBERI E UGUALI di Galatina, Soleto, Sogliano Cavour, Aradeo e Cutrofiano, anche a supporto di quanto già esposto dal coordinatore Regionale Ernesto Abaterusso, chiedono al Presidente Emiliano di rivedere urgentemente il piano di riordino sanitario del Salento. L’Ospedale del Sud Salento è una scelta del tutto illogica e senza senso, che andrà ad aggravare la situazione dell’Ospedale di Galatina. Il nuovo ospedale verrà finanziato con 142 milioni di euro, i quali basterebbero a portare a modernizzazione i nosocomi già esistenti ed a dare speranza a tutto il personale ospedaliero che attende risposte da anni. Una scelta, quella regionale,
prettamente politica che non tiene conto alcuno delle esigenze del territorio, dei cittadini e delle istituzioni dell’intera area interessata.
L’Ospedale di Galatina si trova ad affrontare una situazione di collasso “totale”, il tutto a discapito dei cittadini. Si sta verificando un allungamento dei tempi di attesa e più disservizi, un maggiore stress a carico di tutto il personale sanitario. La conseguenza più drammatica è la limitazione del diritto alla salute da parte dei cittadini che già vivono in situazioni di grave disagio economico. Pertanto, chiediamo con la massima urgenza una revisione del piano di riordino ospedaliero regionale.
SALVIAMO L’OSPEDALE DI GALATINA!
I coordinamenti di Articolo Uno MDP gruppo LIBERI E UGUALI di Galatina, Soleto, Sogliano Cavour, Aradeo e Cutrofiano


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 15 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata