Passa ai contenuti principali

COLDIRETTI PUGLIA, ORA COLLABORARE PER CHIAREZZA E CONGRUITA' DOMANDE

“Ora è il momento di collaborare perché, a progetti presentati, le anomalie riscontrate nelle domande sono tali da indurre l’assessorato regionale all’Agricoltura ad avviare le opportune verifiche per fare in modo che i soldi pubblici del PSR Puglia siano spesi in maniera coerente e corretta a beneficio del territorio e dell’imprenditoria agricola pugliese. Sugli indici di performance inseriti nei progetti risultati esorbitanti va fatta chiarezza e chiediamo all’Assessore regionale Di Gioia di avviare senza indugio
l’istruttoria e la verifica dei progetti presentati, perché le imprese agricole non possono permettersi di veder ulteriormente ritardati i loro investimenti. Tale situazione sta generando un malcontento generale e l’insorgere di problemi che rischiano di incidere negativamente sulle tempistiche della programmazione regionale sullo sviluppo rurale, a danno di tutte le imprese agricole, oltre che sulla stabilità economico-finanziaria delle imprese agricole beneficiare. Per questo è urgente verificare con immediatezza lo stato delle domande, cassando quelle risultate ‘gonfiate’”. E’ il commento del Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti, alle delucidazioni fornite dall’Assessora regionale al ramo Di Gioia circa lo stato di avanzamento del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2014-2020.


Bari, 15 gennaio 2018

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Febbraio 2018

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa