Passa ai contenuti principali

UN SOLO PUNTO AD ANDRIA , MA GRANDE PROVA DELL’OLIMPIA SBV

Fa morale, unitamente al primo punto conquistato, la prestazione dell’Olimpia SBV Galatina che ,in casa della FLORIGEL ANDRIA, si ripete con una prova di carattere e di bel gioco sfiorando la vittoria , accarezzata sul vantaggio di 12-9 nel quinto set.
Poi, complice un problema all’adduttore di Corsetti sostituito da Apollonio e una serie di servizi in salto di Andriano in stato di grazia, i locali realizzano un break di +5 e chiudono la gara.

Il nuovo assetto tattico con cui mister Stomeo dispone in campo il sestetto salentino è la definitiva conversione, almeno così pare, al nuovo modulo con Buracci nel ruolo di opposto, che ancora una volta si rivela determinante nell’economia della gara.
Con i suoi 27 punti( miglior realizzatore dell’incontro) e i 55 palloni attaccati, l’atleta calabrese trascina i suoi , assecondato da Petrosino e da un efficace Guarini i quali diventano i secondi marcatori per la loro squadra ,entrambi con una percentuale realizzativa del 37%.
Scricchiola invece la ricezione in casa Olimpia SBV cha fa segnare un 43% di positività e un 17% di perfezione, a fronte di percentuali importanti (62% e 37%)che gli andriesi sfoderano recuperando il quarto set con la rotazione P6 ,la più prolifica di tutta la gara, che manda al tie-break i due sestetti.
Sugli scudi il laterale Andriano ed il libero Pepe che catalizzano ben 62 palloni in ricezione con percentuali rispettivamente del 78% e 68% di positività ,consentendo a Zonno di distribuire i rifornimenti per Carelli (26 punti) e Carofiglio (14) che diventano letali .
E’ stata una grande prova corale quella dei ragazzi del presidente Santoro che hanno costretto i più titolati avversari al quinto set. Nella prima frazione accusano uno svantaggio di -6 punti (16-10 e 21-15) , poi raggiungono la parità sul 23-23 e giocano fino ai vantaggi che arridono ai padroni di casa.
Nel secondo set l’equilibrio fino al 12-12 viene spezzato dagli efficacissimi attacchi dei salentini che operano un break di 8 punti (21-13) per un finale vittorioso di 25 a 17. Stesso tenore l’andamento del terzo set ,dove la prima linea dell’Olimpia SBV passa facilmente a muro, realizzando ripetuti mani e fuori: finale a favore dei galatinesi per 25-19.
Il quarto set evidenzia un calo fisico dei ragazzi di mister Stomeo: capitan Porro diventa una spina nel fianco con i suoi primi tempi e Zonno chiama alle conclusioni i suoi attaccanti conquistando il tie-break .
Continua lo spettacolo nell’ultima frazione con la Florigel Andria in vantaggio al cambio campo, 8-6. L’Olimpia SBV non demorde , riesce a portarsi sul 12-9 e avverte sensazioni positive. Ci pensa però Fiorillo a mettere a segno un break in battuta che consente agli attacchi di Carelli, Andriano, Porro e Carofiglio di conquistare la vittoria.
La reazione del gruppo galatinese è di una composta amarezza che nulla toglie alla buona prova: un sempre riservato Muccione schiaffeggia un pilastro dell’edificio e scarica così la sua tensione mentre mister Stomeo prova a rincuorare i suoi.
Domenica 10 arriva al PalaPanico la ROMEO NORMANNA AVERSA , una big destinata a giocarsi la promozione con BCC Leverano e GIS Ottaviano e sarà difficile raccogliere punti: ci auguriamo di esprimerci al meglio.

TABELLINO
Florigel Pallavolo Andria vs Olimpia SBV Galatina: 3-2 (27/25 -17/25 – 19/25 – 25/16 e 15/13) Andria: Carelli 26, Zonno 2, Fiorillo 10, Andriano 12, Porro 10, Carofiglio 11, Caldarola 6, Pepe (Lib), Poli 1, Rubino (0), D’Auciello (ne) , Lorusso (ne), Losito (2L).
All. Iaia
Galatina : Guarini 11, Corsetti 9, Rossetti 1, Iaccarino 10, Muccione 2, Pierri (L),Persichino(n.e.), Petrosino 15, Buracci 27
All. Stomeo Ass. Bray

Piero de lorentis
AREA COMUNICAZIONE

OLIMPIA SBV

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa