Passa ai contenuti principali

TAP, DONNO (M5S): RICHIESTA COMMISSIONE DI INCHIESTA

Roma, 20 dic. "Dopo la presentazione di due interpellanze urgenti rimaste inascoltate e di innumerevoli interrogazioni, dopo sopralluoghi, manifestazioni, missive, accessi agli atti e chi più ne ha più ne metta, la nostra battaglia contro TAP continua. Per questo, ho depositato la proposta di istituire una commissione di inchiesta su questo gasdotto destinato a incidere irreversibilmente sul territorio pugliese" così in una nota la senatrice salentina Daniela Donno (M5S), Vice Presidente della Commissione Diritti Umani.


"Chiediamo che sia fatta chiarezza sulle singole attività propedeutiche al concreto avvio dei lavori e sui vari profili di regolarità tecnica e procedimentale. E che venga accertata la tempestività delle azioni poste in essere dalle Istituzioni centrali, regionali, o locali, per capire fino a che punto si sia effettivamente salvaguardato e protetto il territorio e per individuare, una volta per tutte, eventuali omissioni" prosegue Donno.

"Vanno appurate tutte le responsabilità del caso. Dall'effettiva adozione di tutte le misure idonee a proteggere le praterie di Posidonia e Cymodocea nodosa fino alla questione legata ai forti disagi, anche economici, sofferti dai proprietari dei terreni agricoli ricadenti o limitrofi alle aree di cantiere, a causa dei danni ai raccolti e ai connessi mancati introiti. Se TAP pensa di agire indisturbata, distruggendo le nostre coste, il nostro mare e le nostre campagne, si sbaglia di grosso, noi continueremo a lottare pacificamente, fuori e dentro le Istituzioni" conclude la pentastellata.


Daniela DonnoVice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica
 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 24 Giugno 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.