Passa ai contenuti principali

TAP, DONNO: CHIAREZZA SU COSTI DISPIEGAMENTO FORZA PUBBLICA

Roma, 6.12.2017 - "Mentre i territori tra Melendugno, San Foca e Lecce sono letteralmente ostaggio delle multinazionali e piovono gli esposti dei proprietari dei terreni invasi dalla TAP, l'azione di pressing del M5S non cessa, per questo ho presentato un'interrogazione indirizzata ai Ministri dell'Interno e dello Sviluppo Economico" così afferma la senatrice salentina Daniela Donno (M5S).

"Vogliamo andare a fondo sui costi sostenuti e su quelli programmati in riferimento alla politica di sicurezza e di difesa adottata in questi giorni sul cantiere TAP e sulle aree limitrofe. Un terrorismo psicologico e materiale sulla cittadinanza, con tanto di assetti antisommossa e zona rossa realizzata a protezione del cantiere, cinturata con barriere antisfondamento sormontate dal filo spinato a lama piatta" prosegue Donno.
"Questo innaturale e sproporzionato dispiegamento di uomini non solo sta comprimendo i diritti e le libertà dei singoli cittadini, ma avrà anche pesanti effetti in termini di costi. Il Governo tiri fuori tutte le cifre di questo assurdo piano di militarizzazione e dia conto di come vengono spese le risorse pubbliche" insiste la pentastellata.
"Intanto, oggi, tantissimi operatori commerciali hanno tenuto chiusi i loro esercizi, manifestando la propria contrarietà alla realizzazione di questa opera inutile. A loro e a tutta la cittadinanza che pacificamente continua ad opporsi, va la mia solidarietà ed il continuo appoggio" conclude Donno.
Link interrogazione:

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1058248

Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 22 Giugno 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.