Passa ai contenuti principali

“PREMIO ARTE POGGIARDO 2017”

Si terrà dal 02 al 06 dicembre, presso il Palazzo della Cultura in piazza Umberto I a Poggiardo, il “PREMIO ARTE POGGIARDO 2017”, Collettiva d’Arte di Pittura, Scultura, Fotografia, Grafica.
L’iniziativa, organizzata da Accademia della Nike, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Poggiardo, è curata dal critico e storico dell’Arte Prof. Vincenzo Abati, già Docente della Cattedra di “Storia dell’Arte” presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce e Coordinatore Artistico dell’Accademia della Nike, e dalla Prof.ssa Flavia Abati presidente dell’Accademia della Nike.


L’inaugurazione e la premiazione degli Artisti, partecipanti alle diverse categorie, pittura, scultura, fotografia e grafica, si terrà sabato 02 dicembre alle ore 18.00 presso il Palazzo della Cultura a Poggiardo
Le opere rimarranno esposte al pubblico per tutta la durata della rassegna.

Durante la serata del 02 dicembre, si svolgerà la presentazione del romanzo “Il mare sopra il cielo” di Ferdinando Scavran, romanzo vincitore del primo premio nazionale “Casinò di Sanremo”.
Il mare sopra il cielo è tratto da una storia vera, di amore e di guerra.
Mario, ragazzo trevigiano, parte con indosso la divisa di marinaio per incontrare i sogni d'oriente nel conflitto sino-giapponese del 1937, alla vigilia di quella grande guerra che affronterà a bordo di un sommergibile, vedendo scomparire i suoi compagni nel tragico affondamento del "Nereide", a largo di Augusta.

E non basterà neanche un amore travolgente con un ufficiale inglese, Liza, a sopire il suo desiderio di riabbracciare Anna, la piccola donna meridionale conosciuta nella città di Taranto. Gli intrecci familiari, la responsabilità di essere il più grande di cinque fratelli, l'infermità e le morti di padre e fratellino, segneranno Mario e lo formeranno per sempre.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 14 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa