Passa ai contenuti principali

“L’ORCO WEB: HATER E CYBERBULLISMO”

Domani, mercoledì 13 dicembre, alle ore 11, a Palazzo Adorno a Lecce, verrà presentato “L’Orco web: hater e cyberbullismo”, l’evento formativo che sarà curato da Ivano Zoppi, docente dell’Università Cattolica di Milano e coordinatore operativo del Centro Nazionale per il supporto alle vittime di bullismo e cyberbullismo, istituito dal MIUR presso Casa Pediatrica – ASST Fatebenefratelli – Sacco di Milano.
L’iniziativa è promossa dall’Oratorio Anspi e dall’Associazione San Gabriele dell’Addolorata della Parrocchia San Gabriele dell’Addolorata di Gallipoli, con il patrocinio della Provincia di Lecce. L’incontro di formazione si svolgerà il 14 dicembre a partire dalle ore 19, nel Salone Polifunzionale della Parrocchia San Gabriele dell’Addolorata (via Berlinguer) a Gallipoli.

Alla conferenza stampa di presentazione interverranno Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Antonio Tondo, consigliere della Provincia di Lecce con delega alla Promozione del territorio, e don Piero Nestola, parroco di San Gabriele dell’Addolorata di Gallipoli.
Con l’evolversi delle tecnologie, l’espansione della comunicazione elettronica e  online e la sua diffusione tra i pre-adolescenti e gli adolescenti, il web spesso nasconde forme subdole e pericolose, che sempre più chiamano in causa il mondo degli adulti e richiedono la messa a punto di nuovi e più efficaci strumenti di contrasto e di prevenzione. L’obiettivo dell’incontro è proprio quello di informare e formare sul dilagare di questo fenomeno e dei comportamenti lesivi della dignità e della reputazione altrui, che vengono messi in atto sul Web e che spesso rischiano di diventare dei processi che aprono al rischio del Cyberbullismo.

Lecce, 12 dicembre 2017  Ufficio Stampa Provincia di Lecce

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 24 Giugno 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.