Passa ai contenuti principali

"Liberi e uguali", lanciata ieri a Roma

Anche oggi, come sarà fino all'ultimo giorno di campagna elettorale, sono arrivati le scomuniche al progetto politico e alla lista elettorale "Liberi e uguali", lanciata ieri a Roma con la guida di Piero Grasso. Tanti nel Pd e dintorni sono prigionieri nei Palazzi istituzionali e non si rendono conto che la frattura è profonda e di popolo. Si è prodotta a partire dal Jobs Act, come è evidente dai dati delle elezioni
regionali dell'Emilia Romagna di Novembre 2014, dove il Pd perde metà dei voti presi alle elezioni europee dell'Aprile precedente. La frattura si è allargata sotto i colpi di "Buona scuola", "Sblocca Italia" e sblocca trivelle, dalla eliminazione della Tasi per tutti, dall'incostituzionale italicum e dalla revisione costituzionale contro metà del Parlamento, travolta da 20 milioni di No, dal raggiro del Parlamento e di oltre un milione di lavoratrici e lavoratori sui voucher, dalla chiusura sulle correzioni al sistema pensionistico e dallo scippo delle risorse destinate a esodati e opzione donna, soltanto per ricordare i provvedimenti più pesanti. Oggi, unirsi al Pd vuol dire lasciare campo libero alla destra e agli avventurismi. Liberi e uguali è la proposta per arginare Grillo, Salvini, Berlusconi e l'astensione.
Stefano Fassina

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 14 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa