Passa ai contenuti principali

La Provincia di Lecce celebra Piero Capodieci

LA PROVINCIA DI LECCE “CELEBRA” PIERO CAPODIECI.
LUNEDI’ 18 DICEMBRE LA CERIMONIA
E IL CONFRONTO CON GLI STUDENTI
“VERSO UNA PERFORMANCE EFFICACE”


Lunedì, 18 dicembre, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini, a Lecce, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone consegnerà una targa di riconoscimento per meriti professionali a Piero Capodieci, originario del Salento (Trepuzzi), distintosi per la sue capacità imprenditoriali, che lo hanno portato, tra l’altro, a presiedere importanti organismi nazionali in campo ambientale, quali il Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) dal 1997 al 2002, a cui sono associate  più di un milione di aziende che producono, vendono o utilizzano imballaggi, ed  il Comieco (Consorzio  Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica).

La cerimonia di onorificenza sarà, però, anche occasione di incontro con i giovani. L’ingegnere Capodieci, infatti, dialogherà direttamente con i rappresentanti della Consulta provinciale degli Studenti, rispondendo a domande e curiosità sul suo lungo percorso formativo e professionale e sulla sua attuale attività di amministratore unico della Capodieci&Partners, società di consulenza, formazione e coaching manageriale.

In dettaglio, il programma della giornata prevede: alle ore 8.45, a Palazzo Adorno, il presidente della Provincia Antonio Gabellone riceverà Piero Capodieci. Seguirà visita a Palazzo Adorno e a Palazzo dei Celestini. Alle ore 9.15, a Palazzo dei Celestini, Gabellone e Capodieci terranno un breve incontro con i giornalisti. Alle 9.30, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini, avrà inizio la cerimonia ufficiale di riconoscimento dei meriti professionali all’imprenditore.

Interverranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, il prefetto di Lecce Claudio Palomba, il sindaco di Trepuzzi Giuseppe Taurino, il dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale Vincenzo Nicolì, il dirigente dell’Istituto Istruzione Scolastico Superiore “Enrico Fermi” di Lecce Giuseppe Russo, il dirigente del Servizio Tutela e Valorizzazione Ambiente della Provincia di Lecce Rocco Merico e il presidente della Consulta provinciale studentesca Simone Faiulo. Alla cerimonia sono stati invitati a partecipare i consiglieri provinciali. Saranno presenti, inoltre, i rappresentanti della Consulta provinciale studentesca provenienti da tutte le scuole superiori della provincia ed un gruppo di studenti dell’I.I.S.S. E. Fermi” di Lecce.

Dopo i saluti delle autorità, Piero Capodieci terrà l’intervento “Verso una performance efficace”, al quale seguirà un dialogo con gli studenti presenti, che potranno rivolgergli direttamente delle domande. Subito dopo, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone consegnerà al manager salentino una targa di riconoscimento “per aver dato lustro alla comunità salentina con la sua attività di imprenditore di successo e le alte cariche sociali ricoperte in organismi nazionali finalizzati alla tutela dell’ambiente”.

Inoltre, martedì 19 dicembre alle ore 9.30, Piero Capodieci sarà ospite dell’Istituto “Enrico Fermi” di Lecce, scuola da lui frequentata, dove dialogherà con gli studenti e terrà una lectio magistralis su “Noi e l’ambiente: dall’economia lineare all’economia circolare”.

Piero Capodieci è attualmente presidente (e azionista di maggioranza relativa) di Astra S.p.A. (Holding di partecipazioni immobiliari e industriali), amministratore unico di Capodieci & Partners, consigliere di amministrazione di Comieco, consigliere di amministrazione di Modiano, membro del Consiglio direttivo di Assografici. Nato a Trepuzzi nel 1951 e diplomatosi presso l’Istituto Tecnico Industriale “Enrico Fermi” di Lecce, Piero Capodieci si è laureato in ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano nel 1978. Tra le sue prime esperienze professionali quella di operaio addetto alla manutenzione  di un’azienda poligrafica.

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone spiega come è nata l’iniziativa: “Da sempre la Provincia  rivolge la sua attenzione al mondo giovanile e ai temi ambientali. Da settembre 2016, in particolare, con il Servizio Tutela e Valorizzazione Ambiente, abbiamo attivato un complesso e ambizioso progetto finalizzato alla promozione della cultura scientifica, articolato in tre filoni tematici. Uno di questi è proprio l’individuazione e il riconoscimento dei meriti professionali a nostri conterranei che hanno avuto successo, con l’obiettivo anche di ricevere direttamente da loro suggerimenti e proposte da implementare sul nostro territorio”.

“Il nostro auspicio è che queste occasioni siano utili a dimostrare ai giovani che anche chi vive in periferia, nell’estremo Sud, può esprimere appieno le sue potenzialità personali e professionali, a condizione che vi si dedichi con impegno, passione e perseveranza. I nostri ospiti, perciò, rappresentano per i ragazzi dei modelli positivi ai quali fare riferimento. La seconda personalità scelta in questo percorso (il primo è stato Lorenzo Ciccarese, Nobel per la Pace nel 2007), l’ingegnere Capodieci, infatti,  pur iniziando come operaio addetto alla manutenzione è riuscito a dimostrare le sue capacità personali e imprenditoriali, raggiungendo l’apice di numerose aziende”, conclude Gabellone.

Tutta l’iniziativa rientra nel più ampio progetto della Provincia di Lecce intitolato “Giornate di Promozione della Cultura Scientifica per gli studenti delle scuole superiori”, attivato dal Servizio Tutela e Valorizzazione Ambiente provinciale, che si sta sviluppando in stretta sinergia con quattro Dipartimenti dell’Università del Salento, sette Istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), la sezione di Lecce dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), la sezione di Lecce della Fondazione Istituto Italiano Tecnologia (IIT), l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) di Lecce, con gli Istituti scolastici e con altri enti presenti sul territorio.

Seguendo l’altro filone di tale progetto, inoltre, la Provincia di Lecce ha da poco avviato la seconda edizione (novembre ‘17-marzo ‘18) delle giornate di promozione della cultura scientifica all’interno del Polo Universitario Ecotekne, e in altri centri di studio e ricerca scientifica, grazie alla disponibilità di quattro Dipartimenti dell’Università del Salento, di sette istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), della Sezione di Lecce dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), della sezione di Lecce della Fondazione dell’Istituto Italiano Tecnologia (IIT), dell’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale (ARPA) Lecce e dell’Avamposto Mare di Tricase. Nella prima edizione, 500 studenti, provenienti da 16 diversi Istituti superiori del Salento, sono stati accolti da docenti e ricercatori nei 50 laboratori aperti per l’occasione, numeri che quest’anno verranno ancora implementati.

Il terzo filone progettuale, infine, è dedicato alle attività di divulgazione scientifica attraverso convegni e conferenze organizzate di concerto con Università del Salento, CNR, INFN,  IIT, all’interno delle strutture della Provincia.

Lecce, 15 dicembre 2017





Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Dicembre 2018

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di