Passa ai contenuti principali

Il Salento Rugby ritorna nella storica Arena della Vittoria di Bari

Il Salento Rugby ritorna nella storica Arena della Vittoria di Bari che il prossimo 17 marzoospiterà il match del Sei Nazioni tra la nazionale italiana U20 e i parietà della Scozia. Le Tigri di Bari, agguantato il secondo posto ai danni del Santeramo, attendono questa partita per riscattare la sconfitta del "Trevisi" subita nell'ultima giornata d'andata.

I tarantati di Coach Follo, ormai matematicamente fuori dalla poule promozione, scendono in campo con una formazione giovane e sperimentale. Il match è combattuto, il Salento è superiore sia in mischia ordinata che in rimessa laterale ma il Bari è più concreto e pericoloso in attacco. I gravi errori in difesa ed un arbitraggio approssimato del Sig. Cuccovillo fanno pendere la bilancia a favore della squadra di casa. Già le prime battute di gara lasciano presagire come la partita andrà a finire: al quinto minuto del primo tempo va in meta il Bari dopo un'azione dubbia, pochi minuti più tardi verrà ingiustamente invalidata una meta a Capitan Abbate. 

I baresi si ripetono all'undicesimo e al ventesimo mentre al ventunesimo é costretto ad uscire dal campo Ricciato, schierato a flanker, per un colpo al volto dopo un placcaggio alto non ravvisato dal direttore di gara (e non sarà l'unico).

Al trentanovesimo il Bari va ancora in meta ed il passivo, al termine della prima frazione di gara, é di 28 a 0 per la squadra di casa. Il secondo tempo ripete lo stesso canovaccio del primo, un Bari carico va in meta dopo soli sette minuti ma non riesce a trasformare. Nel frattempo Coach Follo dispone le sostituzioni di Francavilla per Lia e, poco dopo, De bello da spazio a Caputo. 

La squadra di casa non perde tempo e va in meta per la sesta volta al cinquantottesimo. Il Signor Cuccovillo prende coraggio e sventola il primo cartellino giallo della partita: al sessantreesimo c'è un calcio a liberare barese, presa volo di Florido che viene placcato all'altezza del collo, ammonizione e Tigri in quattordici. Da questo momento la pioggia che ha caratterizzato parte del match aumenta d'intensità e nell'ultimo quarto d'ora in un campo appesantito dall'acqua le due squadre non riescono a finalizzare azioni decisive. 

Un amareggiato Coach Follo, al termine della partita, dichiara:«Difficile parlare con un netto 38-0 per il Bari. Abbiamo avuto grosse difficoltà nell'approccio alla partita per non parlare di quelle regolamentari nella direzione di gara. Voglio fare i complimenti al Bari e gli auguro di centrare la "poule promozione". Grazie ai miei ragazzi che sono scesi in campo in una partita difficile e con un arbitro che ha preso delle decisioni discutibili e al limite della sicurezza per i giocatori. Auguro Buone Feste a tutti gli appassionati del Salento Rugby. Arrivederci all'anno nuovo!»

Si conclude così un 2017 che ha visto i Tarantati trionfare nel Campionato di Serie C2, in Coppa Puglia/Basilicata e nel Magna Grecia Beach Rugby Cup. Il 2018 si aprirà il 7 gennaio con il derby a Trepuzzi e la Femminile impegnata nel secondo raduno di Coppa Italia a Modugno.

Formazione
15. Maci (70' Bruno) 14. Florido 13. Rago 12. Carlà 11. Francavilla (45' Lia) 10. Brillantina 9. Abbate 8. Nestola 7. Caló (78' Casaluci) 6. Ricciato (21' Panarelli) 5. Margari (67' Cristiano) 4. Gomini 3. Martina 2. De Bello (52' Caputo) 1. Leuzzi (78' Schirinzi)

Serie C1
Risultati
Bari - Salento 38-0 (6-0)
Santeramo - Monopoli 22-11 (3-1)
Rende - Trepuzzi 11-36 (1-6)

Classifica
Trepuzzi 36
Bari 32*
Santeramo 26
Salento 12*
Monopoli 11**
Rende 4

* -4 punti ** -8 punti per non aver ottemperato all'obbligatorietà giovanile.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 22 Giugno 2018

Galatina montato il puntello blocca auto all'entrata della Porta Luce

Montato un puntello blocca auto all'ingresso della Porta Luce,si aziona tramite un telecomando lo possono azionare i vigili urbani significa che e' elettrico ed e' luminoso, la parte superiore ci sono dei led di colore arancione per essere visibile che c'e' l'ostacolo questo sistema e' adottato anche alle grandi citta' e specialmente per salvaguardare i centri storici.