Passa ai contenuti principali

"Arriva Il via libera di Fse ai lavori di ammodernamento ed elettrificazione

Era una delle opere per la quale era stata chiesta priorità dal nostro Coordinatore Regionale Ernesto Abaterusso. Esprimiamo anche noi  grande soddisfazione per questo successo dovuto grazie ad Abaterusso, che
Dimostra ancora una volta di essere molto attento a tutti i problemi ed esigenze del Salento.
Ernesto Abaterusso, Presidente Gruppo consiliare Art.1–MDP Liberi e Uguali Regione Puglia, dichiara :“L’annuncio dato da Michele Emiliano sull’imminente inizio dei lavori per l’elettrificazione della tratta

Martina Franca-Lecce-Otranto-Gagliano del Capo, opera propedeutica ed iniziale della metropolitana di superficie del Salento, mi riempie di gioia. Era il principale punto della mia campagna elettorale, avendo sposato, unico tra tutti i candidati dell’allora lista PD, il programma che la prevedeva al primo punto. Se il Governo ha a suo tempo inserito nel decreto Sblocca Italia l’emendamento con il quale l’elettrificazione delle Ferrovie Sud-Est nella tratta Martina Franca-Lecce-Otranto-Gagliano del Capo è stata definita prioritaria e la Giunta regionale guidata da Michele Emiliano ha successivamente sposato il progetto di questa infrastruttura, attesa da tempo dal Salento, includendolo nel Patto per il Sud, è perché un intero gruppo dirigente composto anche da Sindaci e amministratori si è fatto carico di portare ad attuazione una vecchia idea che finora nessuno era riuscito a portare a compimento. Adesso si può dire che noi ci siamo riusciti. E di ciò devo, stavolta, dare merito al presidente Emiliano che ha voluto sposare la mia e nostra battaglia”
Complimenti al grande impegno e lavoro svolto dal nostro Coordinatore.


Ufficio stampa
Articolo Uno MDP

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa