Passa ai contenuti principali

XXI GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA ALIMENTARE: DOMANI A LECCE

Domani, sabato 18 novembre, alle ore 18.30, nella sala conferenze stampa della Provincia, a Palazzo Adorno, a Lecce, si terrà la presentazione ufficiale, per la Puglia, della XXI Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa ed organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare onlus.Ufficio Stampa Provincia di Lecce


A presentare la campagna di sensibilizzazione, che gode del patrocinio della Provincia di Lecce, prevista per sabato 25 novembre, interverranno il responsabile nazionale della Giornata della Colletta Alimentare Federico Bassi, con il responsabile per la Puglia Alessandro Cipriani e il presidente dell’Associazione Banco Alimentare della Puglia Onlus Luigi Riso.

Giunta alla XXI edizione, la Giornata nazionale della Colletta Alimentare è un momento per coinvolgere e sensibilizzare la società civile al problema della povertà alimentare, attraverso l’invito ad un gesto concreto di gratuità e condivisione: donare la spesa ai più bisognosi. Nel corso della giornata, presso una rete di supermercati aderenti sul territorio nazionale, ognuno potrà donare parte della propria spesa.


Lecce, 17 novembre 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata