Passa ai contenuti principali

VIOLENZA DONNE. A CASARANO UN DIBATTITO

NO ad ogni forma di violenza di genere. Doppio appuntamento organizzato da Fidapa Casarano il 16 novembre a Casarano per ribadire il fermo contrasto alla lunga di scia  di sangue che non si arresta e che  coinvolge soprattutto le fasce più deboli.

Alle ore 11 del 16 novembre  in viale Stazione  si terrà la Cerimonia di inaugurazione della Panchina Rossa,  che la Fidapa sezione di Casarano  ha voluto donare alla città per ricordare le numerose vittime di violenza di genere e per sensibilizzare alla denuncia. All’inaugurazione prenderanno le autorità cittadine.
Alle 17.30,nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Polo 3 “G. Galilei”  di Casarano (Le),  si terrà il Convegno dal titolo: “Violenze Domestiche: un fenomeno troppo in crescita , organizzato dalla locale sezione di Fidapa, la Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari

 Dopo i saluti Istituzionali della Presidente FIDAPA BPW-Italy sezione di Casarano (Le), Dott.ssa Anna Maria Tunno; della Segretaria FIDAPA BPW-Italy Distretto Sud-Est Dott.ssa Maria Nuccio; della Dirigente Scolastica dell’Ist. Comprensivo Polo 3, Prof.ssa Rita Augusta Primiceri; e del Sindaco della Città di Casarano, Dott. Gianni Stefano, interverranno  il Prof. Cosimo Lorè,  già rettore dlel’Università di Siena e autore del Manuale Società, diritto e crimine e la Dott.ssa Maria Cristina Rizzo, Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce. Il dibattito moderato dall’avv. Cecilia Leo, giornalista, sarà arricchito dalla testimonianza di Angelica Volpi, una giovane conduttrice televisiva e cantautrice di Teramo, che con il suo racconto sensibilizzerà sulla necessità di denunciare prima che sia troppo tardi. Le conclusioni, invece saranno affidate alla Segretaria Nazionale FIDAPA BPW-Italy Dott.ssa Fiammetta Perrone.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa