Passa ai contenuti principali

UNIVERSITA’ E IMPRESA: CONFINDUSTRIA LECCE E I GIOVANI IMPRENDITORI

Le trasformazioni tecnologiche, l’innovazione di processo e di prodotto, la globalizzazione, l’interazione delle competenze impongono una relazione più stretta e integrata tra imprese e mondo della formazione.
Confindustria Lecce, già con la sigla del Protocollo d’intesa con Unisalento, lo scorso anno, ha inteso valorizzare un connubio strategico e fondamentale per la competitività del sistema produttivo e del territorio in generale. Di qui la necessità di condividere percorsi ed obiettivi che garantiscano una formazione adeguata alle professionalità richieste dalle imprese per portare valore aggiunto in termini di competenze e di sviluppo.


In tale ottica, rientra anche la partecipazione di Confindustria Lecce e del Gruppo Giovani Imprenditori alla  “Settimana del Lavoro” - Ecotekne 20-24 novembre e al progetto “Contamination Lab Unisalento”. Le due iniziative verranno illustrate venerdì 3 novembre presso la sede di Confindustria Lecce a partire dalle ore 15.30.

Il programma dell’incontro prevede:
Saluti e introduzione
Alessio Tundo
Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Lecce

La Settimana del Lavoro di Unisalento
Angelo Salento
Delegato del rettore al Placement
Gianni Scognamillo
Capo Area post Laurea
Daniela Ingrosso
Capo Ufficio Career Service

Contamination Lab
Giuseppe Maruccio
Delegato del rettore alla Ricerca e responsabile scientifico del progetto CLab
Giusy Secundo
Project manager del Progetto

“E’ il terzo anno consecutivo che Confindustria Lecce e i Giovani Industriali – afferma il presidente del Gruppo Giovani Alessio Tundo - partecipano alla Settimana del lavoro, un’occasione importante per confrontarsi con esperti nazionali e rappresentanze locali sui temi della formazione universitaria e dell’avviamento al lavoro. Le nostre imprese, come è successo per le precedenti edizioni, potranno conoscere e selezionare professionalità altamente qualificate da avviare al lavoro o ad attività di tirocinio e, contestualmente, farsi conoscere, mediante presentazioni aziendali e incontri di gruppo o ‘one to one’ con studenti, laureandi, laureati e dottori di ricerca. Un’opportunità non da poco per mettere in moto un sistema virtuoso per imprese e studenti”.

“Contamination Lab” è un progetto dell’Università del Salento, risultato vincitore e quindi finanziato dal Miur, che si rivolge a studenti iscritti a corsi di laurea triennale, specialistica, dottorati di ricerca, neolaureati e studenti delle scuole secondarie superiori presenti sul territorio. CLab@Salento vuole attivare sinergie positive e proattive, che portino a generare e sviluppare spirito d’iniziativa, creatività e cultura imprenditoriale, capacità di tradurre idee in azioni per realizzare progetti di innovazione a vocazione sociale e imprenditoriale.

“Confindustria Lecce accoglie in maniera molto positiva ogni occasione di incontro e confronto tra mondo universitario e quello dell’impresa – dice il presidente di Confindustria Lecce Giancarlo Negro. Obiettivo della nostra Associazione è quello infatti di creare un sistema osmotico che veda l’impresa sempre più protagonista nel sistema universitario e l’Università integrata nelle imprese. L’incontro, pertanto, vuole sensibilizzare le aziende salentine a promuovere e sviluppare progetti di innovazione, nei quali coinvolgere gli studenti partecipanti al progetto, attivando processi di contaminazione di idee, saperi e competenze a vantaggio di tutti”.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa