Passa ai contenuti principali

TAP, DONNO (M5S): ARPA E REGIONE PUGLIA ESCLUSE DAL CONTROLLO PRESCRIZIONI, I MINISTRI DEVONO SPIEGARE

Roma, 17.11.2017 - "Ora i Ministri devono spiegare perché Arpa e Regione Puglia sono state estromesse dal controllo di ben 11 prescrizioni riguardanti l'iter di TAP. Non ci stiamo a questo gioco delle tre carte che va avanti da quando questa scellerata opera è stata messa nero su bianco" così in una nota la Senatrice salentina Daniela Donno (M5S), Vice Presidente della Commissione Diritti Umani e prima firmataria di un'interrogazione sul tema indirizzata ai dicasteri dell'Ambiente e dello Sviluppo economico.

"Chissà perché, poi, le verifiche sottratte riguardano proprio i settori più ad alto rischio, e cioè, tanto per dirne qualcuno, quelli riguardanti l'impatto paesaggistico, le interferenze del metanodotto con gli habitat naturali, il progetto di monitoraggio ambientale, la sismicità e i rischi di incidenti - prosegue - Che sia questo un modo per aggirare degli ostacoli che, altrimenti, sarebbero stati insormontabili?"
"A questo punto, la maschera va calata, per questo vogliamo andare a fondo anche sulle modalità istruttorie, le relative tempistiche e l'attuale stato di esecuzione delle verifiche - prosegue - Chiediamo una ricostruzione univoca, anche per il tramite delle competenti autorità giudiziarie. Le regole non si cambiano solo perché vanno a sfavore, i Ministri rispondano".


Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica
 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 14 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa