Passa ai contenuti principali

Sulle orme della sclerosi multipla

Giovedì 30 novembre alle 17, nell’aula Ferrari dell’edificio Codacci Pisanelli (Piazzetta Arco di Trionfo, 1) a Lecce si terrà la presentazione del libro di Maria De Giovanni “Sulle orme della sclerosi multipla” (Graus Editore, 2015). Dialogheranno con l’autrice – partendo da sentimenti, sensazioni, impressioni e domande che ha suscitato in loro la lettura del libro - le volontarie del progetto di Servizio Civile Nazionale “Università inclusiva”, Sara De Lorenzis, Giulia Piraino, Margherita Albanese e Luana Renna, che stanno svolgendo la loro attività presso l'Ufficio Integrazione Disabili dell’Università del Salento.
All’incontro parteciperà anche l’Assessora del Comune di Lecce, Silvia Miglietta, per testimoniare l'impegno e la progettualità del Comune sui temi della disabilità.

L’incontro rientra nello spirito dell’Ufficio Integrazione Disabili che permette ai volontari di sperimentare sul campo il lavoro con la disabilità.
La presentazione è rivolta agli studenti dell'Università del Salento, disabili e abili, alle associazioni del territorio e a chiunque abbia voglia di approfondire questi temi e confrontarsi con l’autrice del libro che vive la sua disabilità affrontandola con forza.


L’autrice
Maria De Giovanni, originaria di Borgagne, vive nel Salento dove è speaker radiofonica, si occupa di comunicazione e collabora con testate giornalistiche. è blogger del sito www.salentodonna.it e presidente dell’associazione culturale “Sunrise”. Costruisce biblioteche nelle corsie degli ospedali, si occupa di progetti per l’aiuto ai disabili, alle donne e alle famiglie. Ha avuto numerosi riconoscimenti per la sua attività di grande divulgatrice della cultura coniugata al sociale. La sua più recente sfida è quella di essersi iscritta all’Università al Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 14 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa