Passa ai contenuti principali

Premio Nazionale AIMETA

In occasione del XXIII Congresso dell’Associazione Italiana di Meccanica Teorica e Applicata (AIMETA), il prof. Michele Scaraggi dell’Università del Salento è stato insignito del Premio Nazionale AIMETA Junior in Meccanica delle Macchine 2017, in qualità di unico vincitore. Il premio, con cadenza biennale, viene assegnato a riconoscimento di un rilevante risultato scientifico ottenuto dal candidato e nel caso di Scaraggi è stato attribuito con questa motivazione: “Per i rilevanti risultati scientifici raggiunti con le sue attività nell’ambito della tribologia ed in particolare della meccanica dei contatti rugosi, anche in presenza di fluido, con esempi applicativi che riguardano dispositivi meccanici come tenute elastomeriche, contatto pneumatico/strada, adesivi, dispositivi biomedici ed interazioni tissutali.”

L'AIMETA riunisce i cultori della Meccanica nei suoi vari indirizzi: teorico, sperimentale, tecnico, e applicativo. Gli interessi dell'associazione spaziano nei campi della Meccanica razionale e della Fisica matematica, come della Meccanica applicata, Scienza delle costruzioni, Idraulica, Aerodinamica. L'AIMETA, con i suoi soci, opera anche in campi attigui a quelli che le sono propri, come quello della Biomeccanica e della Meccanica dei materiali.
********
Michele Scaraggi è nato a Terlizzi (Ba) il 14 ottobre 1982. Ha conseguito con lode la laurea triennale e specialistica in Ingegneria meccanica, presso il Politecnico di Bari, lavorando su tematiche di meccanica delle vibrazioni di materiali piezoelettrici in applicazioni MEMS. Nel 2010 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Ingegneria Meccanica e Biomeccanica presso il Politecnico di Bari. Nel 2010 è stato visiting graduate presso il Gruppo di Tribologia del London Imperial College. È stato ricercatore delle Reti di Laboratori pubblici di Ricerca presso il TriboLAB del Politecnico di Bari fino al 2012, anno nel quale ha preso servizio come Ricercatore universitario, per il Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/13, presso l’Università del Salento. Dal 2015 è ricercatore confermato presso l’Università del Salento, dal 2016 è permanent visiting professor presso il London Imperial College. Dal 2010 è invited professor presso il Forschungzentrum Juelich in Germania. è autore di circa 40 pubblicazioni su riviste internazionali di tipo peer-review, e di circa 30 in atti di conferenza internazionale e nazionale, nonché di capitoli di libri, ed autore singolo del libro “The role of roughness in dry and lubricated contacts: Theory and numerics”, Lap Lambert Academic Publishing, 2011.

Lecce, 01/11/2017


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata