Passa ai contenuti principali

Nardo' Consulta comunale della Pesca

È stata costituita nei giorni scorsi la Consulta comunale della Pesca, organo tecnico consultivo con funzioni concernenti l’attività di pesca e la tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio ittico e del mare. Presidente è stato nominato Marcello Peluso, mentre il vicepresidente sarà Marcello De Monte.

Della Consulta, che resta in carica cinque anni, fanno parte il consigliere comunale con delega alla pesca e alla valorizzazione delle risorse del mare Giuseppe Verardi, il presidente dell’Area Marina Protetta o suo delegato, due pescatori dilettanti, cinque professionisti, due rappresentanti dei commercianti di prodotti ittici. La partecipazione ai lavori della Consulta è a titolo totalmente gratuito e non dà diritto a compensi o rimborsi. La Consulta esprime il parere (obbligatorio, ma non vincolante), su propria iniziativa o su richiesta del Sindaco, sugli argomenti, iniziative o provvedimenti, relativi alla gestione e tutela dell’ittiofauna e all’esercizio dell’attività di pesca, comprese le infrastrutture da realizzarsi a mare. Può formulare, inoltre, proposte per la soluzione di problematiche legate alla categoria dei pescatori (professionisti e dilettanti). La Consulta si riunirà, di norma, una volta al mese.
La Consulta - spiega il consigliere Giuseppe Verardi - è un organo strategico per il settore, e già in questa prima riunione abbiamo analizzato la situazione e stilato una graduatoria di priorità dei fabbisogni. In linea di massima bisognerà porre la massima attenzione a interventi come la messa in sicurezza del porticciolo di Santa Caterina e la regolamentazione del punto di sbarco, con la possibilità di commercializzazione del pescato fresco. Anche per questo valuteremo con scrupolo le opportunità del Feamp, il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, che rappresenta il principale strumento finanziario del settore. Faccio gli auguri di buon lavoro al presidente Peluso e alla Consulta tutta, in cui sono rappresentate molte bene le categorie dei pescatori, dei commercianti e degli attori istituzionali del settore. Sono convinto si possa fare un buon lavoro”.
Ufficio stampa



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata