Passa ai contenuti principali

L’Università del Salento esprime vicinanza e solidarietà al prof. Ferdinando Boero

L’Università del Salento esprime vicinanza e solidarietà al prof. Ferdinando Boero per le deprecabili scritte a lui rivolte, apparse questa mattina sui muri del campus Ecotekne a Lecce.
“Il gesto manifesta, ancora una volta, il clima di grande tensione che il Salento sta vivendo in questo periodo a causa della questione del gasdotto Tap su cui sembrerebbe mancare, o forse è mancata, una mediazione politica tra opposte visioni. L’Università del Salento crede fermamente nella libertà di pensiero di ciascun individuo – ha commentato il Rettore, Vincenzo Zara. – Mi preme, infatti,
sottolineare, che il nostro Ateneo, per Statuto ma non solo, è un luogo deputato alla cultura scientifica, al dialogo, al confronto aperto, scevro da condizionamenti o pressioni di alcun tipo, data la natura di bene pubblico che è l’Università statale.
Gli episodi di questi ultimi giorni – ha proseguito il Rettore – hanno enfatizzato posizioni estremiste che l’Università del Salento non intende avallare sia da parte di chi è favorevole alla realizzazione dell’opera e ha messo in campo iniziative autoreferenziali, sia da parte di chi non lo è e ha manifestato il suo dissenso con forme di violenza verbale e fisica che sono da condannare.
Il mio auspicio è che si possa ritrovare nella forza del dialogo un comune strumento di confronto capace di superare ideologie precostituite e andare oltre il vicolo cieco in cui gli opposti estremismi sembrano essersi confinati per raggiungere quello che ritengo possa essere il vero ed unico obiettivo: la crescita del nostro territorio nel pieno rispetto della sicurezza, della salute e dell’ambiente. L’Università è pronta, come lo è sempre stata in qualunque periodo storico e per qualunque argomento, a rappresentare un luogo di discussione franco, aperto, scientificamente valido, in cui visioni opposte possono cercare un punto di incontro che sarebbe soprattutto un punto di convergenza verso la civiltà e il rispetto altrui.”


Lecce, 24/11/2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata