Passa ai contenuti principali

“Imprese di Puglia”

In un sistema economico senza confini l’unico modo per conquistare i mercati è fare sistema tra le varie realtà produttive. Una strada che “Imprese di Puglia”, associazione regionale nata due anni fa, ha intrapreso con ottimi risultati a tal punto che oggi conta più di cinquanta associati.


Un primo traguardo che nel pomeriggio di venerdì 24 novembre verrà ulteriormente suggellato nel corso del primo aperitivo di IdP che avrà luogo presso la sala Teatrino del Convitto Palmieri a Lecce.

A partire dalle ore 15.30 infatti gli associati di Imprese di Puglia, oltre ai potenziali imprenditori interessati a conoscere ed entrare a far parte di IdP, avranno modo di confrontarsi ed allargare le proprie relazioni professionali.

A tal proposito Salvatore Calcagnile, presidente di “Imprese di Puglia”, ha dichiarato: <>.

<>.

La missioni di Idp grazie anche alla carta dei servizi (che comprende una serie di agevolazioni e convenzioni a vantaggio delle imprese iscritte, in diversi settori: formazione professionale, certificazioni, assistenza fiscale, finanza agevolata, marketing e comunicazione, innovazione tecnologica), è difatti solo all’inizio ma ha un percorso ben delineato.
Una strada che il 24 novembre convergerà verso il primo aperitivo di “Imprese di Puglia” in cui andare a cogliere in modo conviviale le nuove opportunità grazie, in primis, all’incontro tra le singole esperienze di ogni imprenditore. Titolari di azienda di cui ben sei andranno alla ricerca (attraverso appositi angoli informativi) di specifiche figure professionali.

Per maggiori informazioni (si accede solo tramite invito), gli imprenditori interessati a partecipare all’AperIdP, così come i giovani laureati interessati al colloquio di lavoro, devono inviare la propria richiesta di adesione al seguente indirizzo di posta elettronica: info@impresedipuglia.it




Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 21 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa