Passa ai contenuti principali

“IL TEMPIO DELLE FOLE”

Da Gallipoli parte la sfida della neonata cooperativa salentina Costruzioni Teatrali “Poieofolà”, pronta ad accendere i riflettori sulla tragedia greca. Si intitola “Il tempio delle fole” la rassegna, della durata di un mese, che Poieofolà porterà in scena dal 1 maggio al 3 giugno 2018 proprio nella cittadina ionica. Sofocle è l’autore a cui si è scelto di dedicare questa prima edizione, in particolare stringendo l’obiettivo su due delle sue più significative opere, Edipo Re Antigone.

Poieofolà (nome che deriva dal greco antico del verbo costruire, comporre favole) è una nuova realtà che sorge dall’eco inconfondibile della ventennale compagnia di spettacolo “Ragazzi di via Malinconico” di Gallipoli. Quattro i giovani professionisti salentini scesi in campo con questa nuova sfida per se stessi e per il territorio, puntando a promuoversi in tutta Italia: Luana Greco, Roberto Treglia, Alberto Greco, Riccardo Abbate. Il lavoro del team si presenta alternativo e anticonvenzionale. Punta sull’educazione dei giovani sostenendo un teatro propedeutico che sensibilizzi oltremodo i fruitori dei format. 
La costruzione delle due rappresentazioni teatrali, che debutteranno a maggio prossimo, è già cominciata. Il prossimo giovedì, 23 novembre, dalle ore 10 alle 22, il Joli Park Hotel di Gallipoli, in via Lecce, ospiterà le audizioni su parte. Si ricercano attori con una formazione teatrale per diversi ruoli, dai 18 anni ai 65 anni. E’ bene candidarsi tramite mail con curriculum e foto primo piano e figura intera a casting@poieofola.it. Si tratta del terzo e ultimo casting call nazionale previsto per quest’anno. Già nelle altre due occasioni si sono presentati attori da tutta Italia, da Milano a Palermo.
Entrambe le celebri tragedie verranno attualizzate mantenendo la classicità con l’inserimento della recitazione in metrica puramente greca, in distici elegiaci e trimetri giambici. La chiave di lettura sarà inconsueta e l’allestimento risponderà alle regole di un visionario direttore artistico come Treglia.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata